Reghinna Minor. Le ragazze di Masolli travolgono la Roberto Grimaldi all’esordio in campionato

Prima giornata di Campionato del Girone C della serie C campana di futsal femminile.
Terza partita consecutiva per la squadra della costiera Amalfitana, guidate dal Mister Masolli e il dirigente Torelli Carla in panchina, contro la giovane squadra della Valle dell’ Irno guidate da Mister Piccolo e dalla Presidente Michela Forino.

Fischio d’ inizio.
Nonostante i pochissimi cambi della R. Grimaldi, vediamo le ragazze ospiti, che durante i primi dieci minuti di gioco, difendono la porta con le unghie e con i denti, rendendosi pericolose in un paio di occasioni.
Ma l’ esperienza di capitan Giordano basta a mettere in difficoltà le avversarie; un paio di dribbling, si sposta la palla sul destro, punta precisissima e si sblocca il risultato. (1-0 Giordano Rosa)
La partita sembra avere un sapore diverso rispetto le precedenti sfide, la Reghinna Minor gioca con una forte tranquillità, facendo girare palla e serrando la porta con Di Bello tra i pali e Della Pietra come centrale arretrato.
Entra Amato per la Reghinna e realizza la seconda rete di questa prima giornata di campionato. (2-0 Amato Francesca)
La partita continua su ritmi blandi; entrambe le fazioni vengono incoraggiate dai rispettivi allenatori, ma è di nuovo l’ esperienza a fare da padrona e di nuovo Capitan Giordano non sbaglia davanti la porta e realizza la doppietta. (3-0 Giordano Rosa)
La Grimaldi non molla nemmeno un centimetro, nonostante il risultato sfavorevole, ma giocare contro una squadra come la Reghinna non è semplice.
La palla continua a girare, la Grimaldi prova a tirare, senza impensierire troppo Di Bello, fraseggi continui fra le ragazze di casa: Della Pietra, Santelia, Amato, Giordano Amelia…fino ad arrivare sui piedi della micidiale Amato, che non perdona. Quarta rete della partita, seconda personale in campionato. (4-0 Amato Francesca)
Finisce così il primo tempo.

Squadre negli spogliatoi, pochi minuti per riprendere fiato e poi tutte in campo.
La Reghinna schiera Gambardella tra i pali, mentre la Grimaldi rimane con Cestari.
Passano pochi minuti e la Reghinna torna a farsi pericolosa con un pallonetto di Amato che supera fortuitamente Cestari. Sembrava fosse stata sfiorata dal piede della numero 17 Borrelli, che però smentisce; e allora è sempre lei, con la terza rete personale a portare il risultato sul 5 a 0. (5-0 Amato Francesca)
La Grimaldi però oggi sembra non voler regalare nulla, fa girare palla, arriva davanti la porta, fallo del laterale minorese Santelia Angela che regala una punizione quasi al limite: va la numero 3 sul pallone, il capitano Iannone Sabrina. Tiro secco e potente, deviato da Della Pietra in barriera che inganna Gambardella che vede il pallone entrare dall’ angolino in basso a sinistra della porta. (5-1 Iannone Sabrina)
Entriamo nella fase finale della partita, che sembra aver preso ormai un’ unica direzione, nonostante il gol delle ospiti. Mister Masolli gestisce i cambi con molta tranquillità, i minuti scorrono senza grandi sorprese, finch√© palla sui piedi di Amato che realizza le due reti che portano la Reghinna alla vittoria. (6-1/7-1 Amato Francesca).

Fischio finale, la Reghinna Minor conquista i primi 3 punti casalinghi in attesa della prossima gara di campionato contro l’ Evolution e dei quarti di finale di Coppa Campania contro la Real Maceratese.
Francesca Marchionni