Real Albanova. La carica di mister Potenza: “Ogni partita una finale, testa al Casagiove”

Il Real Albanova di mister Enzo Potenza inizia la settimana con il sorriso con una vittoria importante sulle spalle. Reduci dall’1 a 0 contro il San Giorgio, rivelazione del girone A di Eccellenza, per mano di Guarracino, i biancazzurri iniziano subito a pensare al prossimo avversario.

Attualmente i casalesi sono a quota 16 punti al primo posto disponibile per la zona play-out. Un traguardo tutto da conquistare ancora e per questo mister Enzo Potenza non vuole cali di concentrazione: “Abbiamo raccolto quattro vittorie nelle ultime cinque partite e di questo siamo felici, ma adesso archiviata la partita contro il San Giorgio dobbiamo ricominciare a pensare all’Hermes Casagiove. Adesso con le vittorie conquistate è arrivata la serenità, il morale, ci hanno aiutato tantissimo sotto l’aspetto psicologico. Ma queste sono figlie del lavoro e dei sacrifica che abbiamo fatto nel corso del tempo. Da quando sono arrivato ci siamo concentrati su degli allenamenti specifici proprio per conoscerci meglio ed apprendere subito i meccanismi. Nonostante questo siamo ancora una squadra alla ricerca della nostra identità, con l’arrivo dei nuovi innesti possiamo giocare con un livello tecnico più alto”. Il prossimo impegno è la partita interna contro l’Hermes Casagiove a quota 4 punti figli della vittoria proprio contro il Real Albanova e dal pareggio contro il Mondragone. I giallorossi reduci dalla sconfitta contro la Virtus Volla e dal secondo cambio in panchina sono a quattro punti dal penultimo, il Neapolis. Questo non è di certo un aspetto su cui concentrarsi: “Nonostante i risultati e le sconfitte, non possiamo andare in campo pensando di aver già vinto. E’ un aspetto su cui lavoro con dedizione. L’Hermes Casagiove non è più la squadra colabrodo di qualche settimana fa e per questo dobbiamo scendere in campo come se stessimo sfidando la prima in classifica. Deve essere sempre cos√¨, l’avversario non conta, conta scendere in campo concentrati e con gli occhi aperti. Non ci possiamo permettere di rilassarci e perdere punti, perchè il nostro obiettivo è ancora lontano. I giallorossi, in più, sono una squadra che nonostante esca sconfitta vende sempre cara la pelle, in qualsiasi partita. Ha pareggiato con il Mondragone, ha perso solo 1 a 0 contro il Volla, questo è un segnale che la squadra sta facendo di tutto per riemergere e cercare di mantenere la categoria. Noi non possiamo permetterci cali di tensione, anche perchè sono arrivati nuovi giocatori di esperienza e altri di livello a rinfoltire la nostra prossima avversaria. Quindi testa all’Hermes. Le partite finiscono al 95′ e fino al triplice fischio dobbiamo essere concentrato. Dobbiamo scendere in campo in maniera avvelenata e proprio se giochiamo cos√¨ possiamo portare a casa il risultato”. Vittoria con il San Giorgio, una rivelazione e una prova di maturità per i biancazurri: “Questa vittoria ci ha portato tanta soddisfazione, cos√¨ come le altre, ma questa serenità e contentezza deve restare in allenamento, perchè come ho detto dobbiamo scendere in campo con la massima concentrazione perchè abbiamo bisogno di capitalizzare ogni occasione che abbiamo per raggiungere il nostro obiettivo”.

Cristina Mariano