Quartograd. Il timone al tecnico Longobardi: “Faremo rotta verso la vittoria”

Classe ’74, propositivo, amante del vero calcio, camicia, occhiali e capelli rossi. Rosso blu sono i colori della nostra squadra. Questo già ci piace. Si chiama Vincenzo Longobardi ed è il nuovo allenatore del Quartograd!

Cresciuto nelle giovanili del Napoli, ha militato in varie società campane tra eccellenza e promozione. Lo abbiamo incontrato ieri in una caldissima mattina di inizio agosto. Lo staff della dirigenza ha avuto un lungo colloquio con la nuova guida tecnica della squadra e dopo le presentazioni iniziali si è passati alla descrizione del progetto e all’analisi dei giocatori. Con estremo piacere ci siamo resi conto che il Mister è pienamente disposto ad arruolarsi nella nostra missione. Il Quartograd è strumento di aggregazione, diffusione di valori sani e genuini e un meraviglio modo per poter cambiare il mondo e migliorare la società. Dunque, il testimone, stretto fin’ora da Fabio Amazzini, passa in nuove mani. Lo ringraziamo ancora il nostro gigante buono che, dopo la promozione in Prima Categoria, ha dovuto lasciare il Quartograd per problemi di lavoro. Il suo prezioso contributo non verrà a mancare del tutto perch√© nel calcio popolare non ci si abbandona mai! Siamo lontani dalla speculazione, dal lucro, dal malaffare del calcio moderno e lo dimostreremo anche questa volta. Molte le parole ma poche chiacchiere. Il mister, la dirigenza, la squadra e i tifosi sono già operativi e aspettano solamente di iniziare la nuova sfida. Mentre il sole picchiava forte, si è deciso che per fine mese sarà fissato uno stage aperto a tutti coloro i quali vorranno giocare per la prossima stagione calcistica perch√© il Quartograd è del popolo e sempre resterà tale.Promuoviamo lo sport per tutti, libero e gratuito, al di là del rettangolo verde.

Enzo è una persona davvero cordiale ed è intenzionato a fare le cose per bene. A seguire un breve cv e le sue dichiarazioni, mediante intervista. Vincenzo Longobardi, nato a Napoli il 29.06.1974 e residente a Quarto dal 1986.Cresciuto nelle giovanili del Napoli. In Campania ha militato in varie società, tra eccellenza e promozione. Tra queste: Quarto, Puteolana, Forio d’Ischia, Vitulazio. Negli ultimi anni ha giocato in eccellenza molisana ad Isernia chiudendo qualche anno fa in prima categoria con il Rione terra.

Benvenuto a bordo della nostra nave di guerra Mister! Ieri si è tenuto l’incontro con i componenti del Quartograd. Cosa ne pensi?

La giornata di ieri e’ stata molto positiva ed emozionante, ho conosciuto una società determinata e molto ben organizzata. Sono stato fiero di essere stato scelto per portare avanti questo progetto che già da 2 anni da’ risultati veramente buoni, con due campionati vinti consecutivamente, grazie all’ottimo organico a disposizione e con giocatori che farebbero la differenza anche in categorie superiori. Grazie anche ad una perfetta gestione tecnico-tattica del mio predecessore Fabio Amazzini a cui voglio porgere i miei complimenti.

Si parla sempre di obiettivi. Si dice che nella vita per ogni cosa dovremmo avere un obiettivo perch√© altrimenti si è naufraghi. Allora, per poter far navigare bene la società, quali sono gli obiettivi che ti poni?

Il mio obiettivo è quello di portare il Quartograd il più alto possibile, puntare a qualcosa di importante facendo in modo di poter continuare la striscia positiva già presente. Vincere è sempre difficile ma noi abbiamo l’obbligo di provarci perch√© ci sono tutti i presupposti per farlo: giocatori, società e mi permetto di aggiungere‚Ķuna grande tifoseria che neanche una squadra di serie C ha!

In mare aperto i percorsi possono avere differenti andamenti e allora ti chiedo: quale sarà la giusta linea che seguirai per portare avanti il progetto?

La linea che adotterò è quella di lavorare tutti insieme, prendendo tutto con impegno e professionalità. Faremo questo attraverso allenamenti settimanali che ci permetteranno di migliorare, per cercare di esprimere al meglio un gioco divertente e proficuo.

Allora non ci resta che iniziare questa nuova avventura! Grazie Mister

Grazie ancora a voi per tutto. Anch’io non vedo l’ora di mettermi in gioco e stringere una piacevole collaborazione in maniera pratica con il Quartograd.

Avanti Quartograd, Un Altro calcio è possibile, Un Altro mondo è necessario

 

 

 

 

Condividi