Qualificazioni Women’s rugby World cup: l’Italdonne domina e batte la Scozia 13-38

Buona la prima per l’Italdonne guidate dal tecnico Andrea di Giandomenico che con 6 mete portano a casa il match per 13-38 al Lanfranchi di Parma.

Nel primo tempo l’Italia nonostante la titubanza dei primi secondi e una Scozia partita subito forte, Giada Franco con la sua meta al 2′ inaugura il dominio azzurro che ci sarà per i successivi 40 minuti, Sillari trasforma ed è subito 0-7. La Scozia cerca di pressare, accorcia le distanze con un calcio di punizione, ma è al 21′ che Maria Magatti approfitta delle difficoltà scozzesi sull’ala e parte in volata verso la meta anche se poi Sillari mancherà la trasformazione, la Scozia non ci sta e tenta la ripartenza fin quando al 25′ Sara Barattin ruba in touche l’ovale andando subito a meta dove Sillari si rifà e trasforma. È sul 3-19 che la Scozia va in difficoltà e alla fine del primo tempo Ilaria Arrighetti rompe il placcaggio avversario e fa meta chiudendo così il match 6-26.

Nel secondo tempo il ritmo è decisamente più basso nonostante i tentativi invano delle scozzesi di prendere in mano le redini del match, ma è da un errore di passaggi che Magatti contrattacca e fa ripartire l’Italia che va verso la meta al 14′ dove Sillari firma con la trasformazione e 5 minuti dopo al 19′ il Capitano Furlan va in meta dopo il passaggio in area con un calcio di Veronica Madia con un risultato di 6-38. Alla mezz’ora l’inferioritá numerica si fa sentire a seguito del giallo di Francesca Sgobrini e la Scozia segna la sua prima meta con Lloyd che trasforma e accorcia le distanze 13-38 ed è così che termina il match.

L’Italia domina e porta a casa la prima vittoria valida per le qualificazioni ai Mondiali della Nuova Zelanda, il tecnico Andrea di Giandomenico ai microfoni RAI commenta: “Era importante partire bene, nonostante tutto abbiamo disputato un’ottima partita, dobbiamo però trovare a pieno il ritmo giusto, bisogna essere più veloci in difesa, in generale dobbiamo comunque continuare a lavorare”