Puteolana-Afragolese. Il Conte teatro del primo big match di stagione

Siamo a settembre, è presto, è vero, ma siamo anche a poche ore da quella che potrebbe essere già una delle partite pi√∫ belle e attese di questo campionato. Sarà forse anche un pizzico già decisiva per capire qual è la loro reale forza e soprattutto per capire gli scenari che si potrebbero spianare in caso di vittoria dell’una o dell’altra squadra.

Puteolana e Afragolese sono due squadre ben allenate, che hanno fatto una campagna acquisti all’avanguardia e che domani alle ore 15:30 si troveranno una di fronte all’altra al “Domenico Conte” di Pozzuoli in quello che sarà il big match della seconda giornata del Girone A di Eccellenza.
La loro forza proviene da due strade parallele. La Puteolana ha fatto si una buona campagna acquisti in entrata, è allenata da Andrea Ciaramella che è un esperto di questa categoria, ma ad oggi, per i risultati e per come sono arrivati nelle tre gare ufficiali fino ad ora disputate, i granata hanno stupito tutti. Nessuno si sarebbe immaginato la porta ancora inviolata dopo tre partite e per lo pi√∫ nessuno probabilmente avrebbe immaginato che i granata sarebbero andati a vincere su un campo ostico come quello dell’Albanova senza addirittura subire reti.

Dall’altra parte ci stanno i rossobl√∫ di Giovanni Masecchia che hanno fatto un grandissimo mercato, si sono fissati e hanno dichiarato esplicitamente l’obiettivo promozione diretta in D e, dopo la sconfitta mortificante di Coppa contro il Marcianise per 3-0, si sono prima ripresi in casa con la vittoria per 2-0 ottenuta sul gong contro la Sibilla Flegrea nella prima di campionato e poi hanno letteralmente demolito il Casoria col risultato di 6-0 nella seconda giornata della Coppa aggiudicandosi il passaggio turno che dopo il Marcianise sembrava impossibile.

Domenica gli uomini di Masecchia probabilmente partiranno col favore del pronostico, ma dall’altra parte c’è una squadra affamata, preparata e con un mister che sa come affrontare queste gare. Non resta che aspettare il fischio di inizio.