Proiezioni C2: tra ripescaggi e cessioni mancano i numeri

L’Alma Salerno, vincitrice dei playoff, chiude il quadro delle neopromosse in C1, insieme a Futsal Parete, Futsal Pomigliano ed EAM Striano sono le quattro aventi diritto ad un posto nel massimo campionato 2013/14. Ma se la C1 è un circo con pochi numeri da mandare in pista (vd. http://www.sportcampania.it/futura-c1-a-14-squadre/), la C2 non se la passa molto meglio.

Da escludere le retrocesse quali Sporting Solopaca, Virtus Cicciano, Real Nise, Futsal Marigliano, CUS Napoli, San Marco, Cercola Millenio, Green Park, Valle Orazio Montoro, Real Sala e Sporting Cavese. Oltre all’Atletico Mara Marcianise che si è ritirato dal campionato già a febbraio, è probabile che San Marco e CUS Napoli presenteranno richieste di ripescaggio, alle quali sono legate le scelte future di allenatori e rose.

Di sicuro ci sono le vincitrice degli otto gironi di serie D: MeGiC Futsal, Real Boys Maddaloni, Sport e Vita Vitulazio, Città del Carnevale Saviano, Victoria Solofra, Stregoni Five Soccer, Football Magica Morigerati e Real Pagani. In attesa di sabato prossimo, quando si disputeranno le finalissime dei playoff che chiuderanno il quadro delle promozioni dalla D con altre quattro compagini. E siamo a 12 squadre su 42.

Poi ci sono le retrocessioni dalla C1 di Flegrea, Il Quarto, Futsal Gladiator e Futsal Sbarra, quest’ultimo club è stato estromesso da qualsiasi graduatoria e ha visto decadere il proprio titolo. Gladiatori sammaritani a parte, per gli altri il futuro è un’incognita: Il Quarto dovrebbe prendere parte proseguendo sul progetto dei giovani, per il titolo della Flegrea l’appetibilità viene dal punteggio che gli permetterebbe facilmente il ripescaggio.

A completare ci sono le compagini che già militavano in C2: Five Aversa, CUS Caserta, Beefutsal Chiaiano, Amici del Fusaro, Real Caivanese, Le Due Torri Maddaloni, Benevento Futsal, LPG Group, Futsal Casilinum, Leoni Acerra, Junior Domitia, Virtus Telese, Virtus Ischia, Turris Octava, Redas Napoli, Real Ottaviano, International C5, Real Cesinali, Nocera, Atletico San Marzano, Atletico Pagani, Sport Zone, Futsal Oplonti, Futsal Gragnano, Sarno e United Colours of Futsal. Salvo novità eclatanti dovrebbero essere tutte abili e arruolate alla prossima stagione, tra queste il CUS Caserta ha dichiarato di aver già richiesto l’accesso alla categoria superiore, mentre Beefutsal, Amici del Fusaro e United restano alla finestra per cedere il titolo. Tutti allettanti i titoli di queste ultime, per anzianità e punteggio potrebbero dare la C1 attraverso il ripescaggio.

Tra tira e molla siamo a 40 squadre in totale, se calcoliamo almeno due ripescaggi per completare il quadro in C1, la quota scende a 38, a cui se aggiungiamo probabili defezioni diviene una vera debacle. Le norme Under e la politica federale hanno portato un presunto progresso tecnico che non ha tenuto affatto conto della digressione sociale/economica, creando una vera e propria fuga dal calcio a cinque.

 

società in C2 (36 squadre):
Amici del Fusaro, Atletico Pagani, Atletico San Marzano, Beefutsal Chiaiano, Benevento Futsal, Città del Carnevale Saviano, CUS Caserta, Five Aversa, Flegrea, Footbal Magica Morigerati, Futsal Casilinum, Futsal Gragnano, Futsal Oplonti, Junior Domitia, International C5, Le Due Torri Maddaloni, Leoni Acerra, LPG Group, MeGiC – Memory of Giacomo Caracciolo, Nocera, Real Boys Maddaloni, Real Caivanese, Real Cesinali, Real Ottaviano, Real Pagani Futsal, Redas Napoli, Sarno, Sport e Vita Vitulazio, Sport Zone, Stregoni Five Soccer, Turris Octava, United Colours of Futsal, Victoria Solofra, Virtus Ischia, Virtus Telese

finaliste playoff serie D (4 promozioni in C2):
Montella – Athletic Footbal
San Gregorio – Club Paradiso Acerra
Stella Nascente – Real Five Pontelandolfo
Dalmatia Futsal – Vip Club

Condividi