Primo Memorial “Adriano e Teresa”, a Sorrento scende in campo il volley femminile

Venerdì 30 dicembre il PalAtigliana si tinge di rosa, diventando la casa del volley femminile in Penisola Sorrentina per ricordare Adriano Morelli e Teresa Reale, uniti da sempre per portare avanti una realtà femminile di primissimo livello nella città del Tasso. Il memorial, organizzato dalla Libertas Sorrento, vedrà protagoniste oltre alle padrone di casa allenate da mister Ciro Sannino, Com Cavi Volley Meta, Gimel Sant’Agata e Carotenuto Sant’Agnello. Si parte alle 9 con la prima semifinale tra Meta e Sant’Agnello, seguita alle ore 11 dalla seconda semifinale tra Libertas Sorrento e Gimel Sant’Agata. Nel pomeriggio fischio d’inizio alle 17:30 per la finale 3/4 posto, mentre la gara che assegnerà il titolo avrà luogo alle 19:30. Semifinali e finalina si disputeranno al meglio dei 3 set con eventuale parziale decisivo a 15, mentre il match che decreterà il roster vincitore con la classica formula dei 3 set su 5.

IL MEMORIAL. La Libertas nasce nel 1971 dalla passione di alcuni giovani sportivi, in particolar modo Adriano e Teresa, tra l’altro militanti nella Democrazia Cristiana (da qui il nome Libertas). La società si iscrive ai primi campionati di pallavolo femminile e negli anni, grazie all’impegno, al sacrificio, alla passione di Adriano e Teresa tante atlete si avvicinano e appassionano a questo meraviglioso sport. La Libertas Sorrento è sempre stata una famiglia, pronta ad accogliere chiunque volesse avvicinarsi alla pallavolo, trovando nella società non solo la possibilità di imparare i gesti tecnici e le regole, ma anche un luogo accogliente dove trascorrere la propria gioventù, divertendosi.

Il  Memorial ha l’obiettivo di ricordare Adriano, a poco più di un anno dalla scomparsa e Teresa, tragicamente scomparsa circa quindici anni fa. Con coraggio questa coppia ha portato avanti una realtà femminile pallavolistica riconosciuta da tutti in Penisola. Sono esempio di lealtà, coraggio e passione: le stesse caratteristiche che la Libertas vuol portare avanti oggi continuando il progetto di inclusivita’ dello sport, non tralasciando nessuno nella pratica sportiva e puntando al contempo sulla prima squadra per arrivare quanto prima a raggiungere grandi risultati.

Il Memorial è per la Libertas Sorrento anche l’occasione di affrontare avversari di categoria, in vista della ripresa del campionato prevista per l’8 gennaio, che presenta subito uno scontro al vertice. Le ragazze sorrentine (seconde in classifica con 7 vittorie su 8 gare) affronteranno infatti tra le mura amiche la capolista Green Volley Lupo Fidelis, ancora imbattuta e con solo 4  set ceduti nei primi mesi di campionato.