Prima Categoria, Santa Maria Assunta all’inglese: Maresca e Porzio stendono il Napoli Est

Il Santa Maria Assunta non tradisce le aspettative della vigilia e centra un’importantissima vittoria nel match salvezza contro il Napoli Est. Al Campo “Athena” di San Giuseppe Vesuviano, i rossoblù trovano i tre punti col classico punteggio all’inglese, un 2-0 arrivato con un gol per tempo. Mister Milito schiera i suoi col canonico 4-3-3: Coticelli tra i pali; Panariello, V. Sorrentino, Carraturo, Gio. Malafronte in difesa; P. Sorrentino, Porzio e Giu. Malafronte in mediana; tridente con Altieri e Maresca ai lati di G. Sorrentino. Il tecnico ospite Giovanni Piccolo risponde con Coppola, Resito, Improta, Baldares, Soria, Sammarco, Andolfo, De Simone, De Turris, Esposito e Figliolia.

Dopo una iniziale fase di studio, il match si sblocca poco dopo il ventesimo: incursione di Giuseppe Malafronte che serve Maresca il quale non sbaglia e porta in vantaggio i suoi. Il bomber del Santa Maria Assunta è in stato di grazia e tre minuti dopo centra un’incredibile traversa dai trenta metri, col punteggio che non cambia fino al duplice fischio e le squadre che vanno all’intervallo sull’1-0.

Nella ripresa, solita girandola di cambi da una parte e dall’altra, col match che si incattivisce tanto da spingere il direttore di gara ad estrarre tre cartellini rossi: due per il Santa Maria (il portiere Coticelli ed il neo entrato Immobile) ed uno per il Napoli Est (Improta). Fortunatamente per i rossoblù di mister Milito, Porzio – direttamente su punizione da posizione molto defilata (una sorta di corner corto) – trova il 2-0 finale che permette al Santa Maria di portarsi a quota 15 punti ed allontanare di ben nove lunghezze l’ultimo posto playout, occupato proprio dalla Napoli Est.