Portici-Sorrento 2-2. Pari del derby: gol ed emozioni al San Ciro

Il derby Portici-Sorrento finisce con un 2-2 che non scontenta nessuno. Gol dell’ex per Carotenuto e rossoneri che rincorrono sul raddoppio di Di Gennaro

Al San Ciro si è giocato il derby napoletano Portici-Sorrento che non trova nè vinti nè vincitori. Finisce con un pareggio, il secondo consecutivo per i rossoneri. Sesto risultato utile consecutivo per i vesuviani. In gol Carotenuto e La Monica per i costieri, Filogamo e Di Gennaro per i padroni di casa.

Un gol per parte nel primo tempo: derby spumeggiante

Si comincia con un kick off per il Sorrento con in un batter di ciglia si ritrova nella trequarti del Portici. Subito pericoloso il team di Vincenzo Maiuri, ma non tarda ad arrivare la risposta dei padroni di casa. Il Portici, dunque, si fa vedere con Di Gennaro, anch’egli velenoso, ma Gaetani allontana disinnescando il pericolo.

Sin da subito il match si dimostra vivace, tra due squadre agli antipodi della classifica, ma con la medesima voglia di vincere e portare punti alla causa. Palleggio buono per entrambe, che generano nei primi quarantacinque minuti subito entusiasmante. La prima reale occasione arriva al 14′ ed è di marca porticese, con Di Gennaro nello specifico che non raggiunge un pallone da insaccare. Prima di lui ci ha provato Scorza, sul dialogo con Filogamo.

E’, però, il Sorrento a trovare il vantaggio. Azione nata da Badje cross per Carotenuto, ex di giornata. Colpo di testa del centrocampista su cui niente può Borrelli. Cinque minuti dopo, circa, arriva il tentativo di pareggio da parte dei padroni di casa con Filogamo che scheggia il palo esterno, svarione per il Sorrento che perde palla con Herrera. Non tarda, quindi, ad arrivare neanche il pareggio vero e proprio. Firma proprio Filogamo con una rovesciata al termine di un’azione lunga.

Sorrento, però, che si fa nuovamente pericoloso al 36′ sul calcio di punizione calciato da Herrera. Borrelli legge bene ed esce allontanando il pallone, permettendo di chiudere il primo tempo sull’1-1.

Sprint finale, ma non ci sono vincitori

Nel secondo tempo è ancora il Sorrento a partire forte con la chiara intenzione di chiudere il palleggio al Portici. Occasioni per i costieri, ma niente di particolarmente pericoloso. Il Portici subisce, di conseguenza, il pressing avversario, con i rossoneri che aggredisce palla su palla.

Il risultato cambia al 61′, però, a favore del Portici di Sarnataro. Vantaggio per i padroni di casa grazie a Di Gennaro, che riesce a inquadrare la porta sfruttando una deviazione di Scorza. Reazione immediata in casa sorrentina. ma l’occasione arriva al 69′ con il colpo di testa di Badje, bloccato da Borrelli. Scoccato il 71′ arriva il pareggio per gli ospiti. Sigla La Monica, su suggerimento di Herera. Un diagonale che chiude un’azione prolungata e su cui Borrelli non può nulla.

Il gioco continua con intensità alta, alla ricerca di un gol che cambi l’equilibrio. Non ci sono, però, chiare occasioni, quanto meno fino all’87’ quando in uno-due il Portici sfiora la terza marcatura. Ci prova, prima, Filogamo ma il tiro viene deviato rischiando anche la beffa a Del Sorbo. Poi, sugli sviluppi del conseguente angolo, ci va vicino Riccio con un colpo di testa che si spegne sulla traversa.

Il Sorrento non ci sta ed alza ulteriormente il ritmo pressando il Portici, chiudendolo nella propria metà campo. Simonetti, infatti, sfiora il gol all’88’ riuscendo ad intercettare un pallone in area. Palo per il calciatore nolano, che anche nel finale rischia di rovinare i piani agli uomini di Sarnataro. In pieno recupero, infatti, doppia occasione. La prima proprio per il Sorrento e Simonetti, su cui Borelli salva. Risponde, poi, Marino.

Tandem Di Gennaro-Marino, il primo involato verso la trequarti avversaria, serve Marino che dovrebbe chiudere la triangolazione, ma invece tenta il tiro. Del Sorbo imita il collega di reparto e si accartoccia chiudendo l’occasione e i giochi.

Tabellino

Portici-Sorrento 2-2 (1-1 pt)

Portici (4-3-1-2): Borrelli; Pelliccia (85′ Stallone), Riccio, Senese, Scorza; Amato (71′ Cirillo), Maranzino, Mirante (87′ Guarino); Di Gennaro; Filogamo, Pinto (80′ Marino). A disposizione: Scheaper, Poerio, Guarino, Stallone, Galizia, Minicone, Marino, Orlando, Cirillo. Allenatore: Savio Sarnataro

Sorrento (4-3-3): Del Sorbo; Tufano, Cacace, Fusco, Todisco; Badje (80′ Maresca), La Monica, Caronetuno (66′ Simonetti); Petito, Gaetani, Herrera. A disposizione: Cervellera, Bisceglia, Todisco F., Selvaggio, Maresca, D’Ottavi, Gargiulo, Scala, Simonetti

arbitro: Deborah Bianchi di Prato
assistenti: Roberto Meraviglia di Pistoia; Christian Giannetti di Firenze

marcatori: 21′ Carotenuto (S), 30′ Filogamo (P), 61′ Di Gennaro (P), 71′ La Monica (S)
tiri:11-14
angoli: 5-5
fuorigioco: 1-6

ammoniti: Amato )P), Senese (P)
espulsi: //

recuperi: 1′ pt; 4′ st