Portici-San Sebastiano 3-1. Ritorno in eccellenza con i fiocchi per gli azzurri

A cinque anni dall’ultima apparizione in Eccellenza il Portici saluta il ritorno nel massimo campionato regionale nel migliore dei modi. Pur se in formazione ampiamente rimaneggiata a causa delle numerose assenze per squalifiche ed infortuni, gli azzurri riescono senza eccessiva difficoltà ad aver ragione di un coriaceo San Sebastiano.

Nonostante una costante pressione offensiva attuata sin dai primi minuti, a passare in vantaggio sono gli ospiti che al quarto d’ora si portano avanti con il calcio di rigore trasformato da Reale. Sospinto dal folto pubblico accorso al San Ciro il Portici si getta in avanti e dopo neanche due minuti si vede annullare la rete del pareggio a causa di una sospetta posizione di fuorigioco ravvisata dal guardalinee. La marcatura dei padroni di casa tuttavia non si fa attendere e giunge quando il cross di Villino viene deviato con il braccio da un difensore viola: dal dischetto Guerra calcia centrale ma è lesto a ribadire in fondo al sacco la respinta di Borriello. A cambiare l’inerzia della gara è l’espulsione di Fucito che sul finire della prima frazione di gioco lascia i porticesi in superiorità numerica.

Nella ripresa gli azzurri si gettano in avanti collezionando numerose nitide palle goal, ma riescono a trovare il meritato vantaggio solo al 66‚Ä≤, quando Villino regala a Guerra un’occasione impossibile da sbagliare a tu per tu con l’estremo difensore. Dopo dieci giri di lancette arriva la rete che fissa il risultato sul definitivo 3-1: Ragosta mette al centro dell’area un pallone che Perna, da posizione centrale, può insaccare con facilità prima di sciogliersi in un pianto liberatorio che lascia alle spalle le difficoltà dell’ultimo anno. Di qui in avanti il Portici pecca di eccessiva leziosità sotto porta, sprecando molteplici possibilità per arrotondare ulteriormente il risultato ma lasciando i tifosi soddisfatti per il bel gioco offerto nell’arco dei novanta minuti. Al triplice fischio gli applausi sono d’obbligo: il Portici è tornato!

PORTICI 1906: Celli, Sansone, Prisco, Tufano, Cuomo, Giannino (56‚Ä≤ Ponticelli), Villino, Porcaro, Ragosta, Perna Antonio (56‚Ä≤ Perna Aniello), Guerra (74‚Ä≤ Rega). A disposizione: Bellarosa, Iodici, Punzo, Miccichè.All.: Sarnataro.

SAN SEBASTIANO: Borriello, Cerullo, Fucito, Lucignano, Musella, Menna, D’Ambrosio, Piccolo, Borrelli (46‚Ä≤ Arciello), Reale (62‚Ä≤ Raffa), Pascucci. A disposizione: Di Franco, Perna, Improta, Battistelli, Folliero.All.: Castellano.

ARBITRO: Manfredini di C.mare di Stabia

RETI: 15′ Reale (rig.), 22′ Guerra, 66′ Guerra, 75′ Perna Aniello.

NOTE: 300 spettatori circa, terreno di gioco in buone condizioni. AMMONITI: Sansone, Tufano, Cuomo, Porcaro, Perna Aniello, Piccolo, Pascucci. ESPULSI: Fucito per doppia ammonizione.

Condividi