Portici-Palmese 2-2. Nè vinti, nè vincitori: nel primo derby è la patta

Finisce con un pareggio la prima gara della stagione al San Ciro. Portici-Palmese si chiude sul 2-2 alla fine di 90′ ricchi di emozioni. Un tempo per parte nelle giocate, ma risultato che rispecchia quanto fatto dalle due formazioni. Buone indicazioni per i tecnici, che hanno potuto contare sui nuovi innesti.

Portici-Palmese: azzurri meglio, ma sorridono gli ospiti

Un buon Portici parte subito con la voglia di far bene. La tattica di Savio Sarnataro sembra già impressa nei meccanismi dei nuovi calciatori scesi in campo con i confermati. Infatti, la Palmese appare molto pressata, soprattutto nella fase di possesso avversaria. Un fraseggio fluido e senza pressione per i padroni di casa che in pochi minuti provano a scaldare i motori.

Dal canto suo anche la squadra di Mario Pietropinto prova a farsi vedere in avanti, ma regge bene la difesa di casa, riuscendo a chiudere in anticipo la giocata dei rossoneri. Bene anche la tattica del fuorigioco per gli azzurri, che riescono a mettere oltre la linea Marco Puntoriere, tra gli uomini più pericolosi.

Dopo venti minuti di gioco, il Portici prova ad alzare i giri del motore, sfiorando due volte il gol, prima con Amato e poi con Coquin. Il primo al 20′ e il secondo appena pochi secondi più tardi. Pallone fuori. Ancora occasione al 28′ sempre con Coquin, che serve Castagna. Il numero 11 di casa prende confidenza con la fase di attacco e al 31′ ritenta il tiro alla ricerca del vantaggio. La Palmese si tiene troppo indietro, mentre Pietropinto prova ad incoraggiare i suoi e a far alzare il baricentro.

Al 36′ si sblocca il risultato con Amato, che ribatte a rimorchio un pallone servito dalla fascia sinistra. Stasi prova a parare, la tocca, ma non riesce a deviare il pallone. La gioia del vantaggio azzurro dura pochissimo. Al 38′ De Feo riporta tutto in equilibrio sfruttando un calcio di punizione. Sul pallone, a circa trenta metri dalla rete, Palmieri. Prova a deviare in rete Allegra che trova la traversa, ribattezza dentro De Feo.

Passano altre quattro minuti e la Palmese passa in vantaggio grazie alla concessione di un calcio di rigore. Senese, primo ammonito di gara, commette fallo su Pugliese. Al dischetto Puntoriere non sbaglia e ribalta il risultato. L’inerzia del match cambia. Una Palmese più volitiva contro gli azzurri che sembrano essersi inceppati.

Torna l’equilibrio al San Ciro, Bufus agguanta

Nella ripresa la squadra ospite appare più convinta rispetto al primo tempo. Infatti già dalle prime battute arrivano i tentativi di allungare il vantaggio. Al 54′ il Portici ha una tripla occasione per portarsi sul 2-2, ma prima il palo e poi Stasi decidono diversamente. Un contatto in area, comunque, mette in allarme la panchina vesuviana, ma non il direttore di gara, per il quale è tutto regolare.

La Palmese gioca meglio e si imposta con pressione e non permettendo all’avversaria di importare azioni importanti. Superata l’ora di gioco, Pugliese sfiora il 3-2 con un tiro che si spegne sul fondo. Non cambia l’inerzia del match. Il Portici sembra in balia degli ospiti, che provano a forzare per arrivare alla rete. Al 71′ arrivano le prime forze fresche per la Palmese con l’inserimento di Laringa che alla prima palla utile regala un rigore.

Fallo di Silvestre questa volta, ma il team di Sarnataro viene graziato da un Puntoriere impreciso. L’attaccante manda il pallone in curva. Si aspetta la reazione degli azzurri che non arriva. Nel finale di match ci prova Coquin, che crossa dalla sinistra, ma il pallone viene rispedito indietro dalla difesa rossonera. Arriva a rimorchio Bufus, che dalla distanza inquadra e prova il pareggio.

Le squadre si allungano regalando un finale emozionante alla ricerca di un gol per la vittoria. Tentativi da tutte e due le parti, ma il risultato non cambia più.

Portici-Palmese: il tabellino

Portici-Palmese 2-2 (1-2 pt)

Portici (4-2-3-1): Scheaper; Silvestre (79′ Pelliccia), Amato (93′ Maione), Riccio, Scorza; Senese, Stallone (65′ Bofous); Castagna, Numerato (59′ Festa), Coquin; Diop (59′ Ciccarelli). A disposizione: Sarracino, Esposito, Guarino, Maione, Mirante, Pelliccia, Ciccarelli, Festa, Bofous. Allenatore: Savio Sarnataro

Palmese (4-3-3): Stasi; Passaro (85′ Siano), Allegra, Romano, Amenta; Pugliese, Galdean, De Feo (86′ Fusco);  Cozzolino, Puntoriere (79′ Simonetti), Palmieri (70′ Laringe, 78′ D’Oriano) . A disposizione: Vitolo, Reda, D’Oriano, Potenza, Siano, Fusco, Carrotta, Laringe, Simonetti. Allenatore: Mario Pietropinto

arbitro: Riccardo Tropiano di Bari
assistenti: Francesco Festa e Giuseppe Rizzi di Barletta

marcatori: 36′ Amato (P), 38′ De Feo (Pa), 44′ rig Puntorire (Pa), 87′ Bofous (P)
tiri: 17-10
angoli: 4-1
fuorigioco: 1-5

ammoniti: Diop, Senese, Coquin
espulsi: //

recuperi: +2′ pt, +5′ st