Portici-Paganese 1-1. Tutto nel primo tempo: il derby finisce in parità

Poche reti e tante emozioni in Portici-Paganese. Il derby campano del girone G di Serie D si chiude con un 1-1 che grida vendetta. Tutto nel primo tempo, ma un match che ha tanto da raccontare. Decidono D’Agostino e Diop.

Portici-Paganese: azzurrostellati alla prima occasione

Un primo tempo che si gioca subito su ritmi alti. La Paganese si culla rimessa, mentre il Portici si presenta in modo più aggressivo. Le prime occasioni infatti sono di marca biancazzurra, ma il primo gol è per gli uomini di Giampà. Disattenzione sulla fascia, dove Adeyeno riesce a inserirsi e imbeccare D’Agostino. Pallone verso la porta e gol. E’ solo il 7′, ma la Paganese ha anche l’occasione per allungare appena pochi giri di lancetta più tardi. Questa volta è Pozzebon a rendersi pericoloso. Il suo tiro si stampa sulla traversa.

La reazione dei vesuviani certamente non manca ed infatti il Portici sfiora il pareggio già dopo pochi minuti dal vantaggio ospite. Il tiro è di Mirante, che non mira bene. La Paganese attacca soprattutto sui contropiede, che favoriscono l’inserimento e la corsa di D’Agostino, uomo pericoloso anche in fase di impostazione.

Il gioco lo fa d’altronde il Portici, che presenta Di Gennaro sin dal primo minuto come play-maker ciondolante tra il centrocampo e la linea dei trequarti. Da lui le palle più golose per la squadra di casa. Nonostante un ritmo piacevole, però, è al 30′ che il gioco si intensifica, con gli uomini di Sarnataro che riescono a rendersi padroni del campo. Paganese schiacciata e sprint porticese, che sfiora il gol. Il pareggio non tarda ad arrivare. Ci pensa Diop al 33′ dopo il tentativo di Orlando appena un minuto prima.

Nel finale di primo tempo, il Portici ha anche l’occasione di raddoppiare soprattutto con Orlando, ma anche con o stesso Diop che non inquadra bene il suo tocco di testa su una grande azione dell’asse Orlando-Amato. C’è spazio anche per un tentativo di allungo della Paganese, soprattutto, però, per un errore di Scheaper, che su un cross per Pozzebon sbaglia l’uscita. De Felice tira, ma il pallone esce di poco.

Ci prova anche Riccio e ci vuole un importante intervento di Pinestro per evitare il ribaltamento del risultato.

Tanto gioco, nessun gol

Nella ripresa sembra vedersi una Paganese più aggressiva e incisiva, che prova subito ad allungare il risultato. Tiene bene la difesa del Portici, rispedendo al mittente le occasioni azzurrostellati. Poco prima dell’ora di gioco, però, Orlando sfiora il vantaggio su un calcio di punizione.

Nonostante una buona tenuta, però, i padroni di casa rischiano. Dopo l’errore in uscita di Scheaper, è Maraucci a far tremare con una deviazione che potrebbe mandare fuori gioco il proprio portiere. Si salvano gli azzurri con un calcio d’angolo. A cambiare l’inerzia del match, comunque, almeno per la Paganese è l’inserimento di Gueye. Il roccioso attaccante, infatti, riesce a tenere bene il pallone, ma soprattutto a servire i compagni con spizzate velenose per la difesa del Portici.

Sarnataro tarda nelle sostituzioni anche grazie ad un buon feedback da parte dei suoi che rispondono colpo su colpo. Il match, comunque, si riaccende nel finale, con continui cambi fronte e occasioni di gol soprattutto di marca ospite. Tre nitide palle gol per la Paganese, su cui non arriva la marcatura. Prima D’Agostino con un tiro che va a scheggiare la traversa. Rimbalzo in campo e azione che prosegue. Superato il 90′, ci prova anche De Felice, con un tocco netto a due passi dalla porta, Scheaper respinge di piede e ancora, poco più tardi un nuovo intervento dell’estremo del Portici, di nuovo su D’Agostino.

Portici-Paganese: il Tabellino

Portici-Paganese 1-1 (1-1 pt)

Portici (3-5-2): Scheaper; Senese, Maraucci, Riccio; Amato, Mirante, Di Gennaro, Castagna, Scorza; Orlando (91′ Pelliccia), Diop (72′ Ciccarelli). A disposizione: Sarracino, Numerato, Festa, Amendola, Dell’Acqua, Ciccarelli, Pelliccia, Boufous, Marino. Allenatore: Savio Sarnataro

Paganese (3-4-3): Pinestro; Maccherini, Capone, Brugnano; Cusumano (61′ Tomolillo), Iuliano, Verna (82′ Cipolla), Adeyemo; De Felice, Pozzebon (65′ Gueye), D’Agostino. A disposizione: Reclaf, Del Gesso, Tomolillo, Semonella, Cipolla, Gueye, Agostini, Esposito, Oprean. Allenatore: Domenico Giampà

arbitro: Cristiano Ursini di Pescara
assistenti: Danilo Giacomini di Viterbo; Marco De Simone di Roma1

marcatori: 7′ D’Agostino (Pa), 33′ Diop (Po)
tiri: 14-9
angoli: 3-4
fuorigioco:4-2

ammoniti: Di Gennaro (Po), Capone (Pa), Orlando (Po), Diop (Po), D’Agostino (Pa)
espulsi: //

recuperi: 2′ pt; 4′ st

PH Credit: Portici 1906