Picerno-Avellino 0-1. Kragl decisivo, espugnato il Curcio

L’Avellino centra la quindicesima vittoria stagionale espugnando lo stadio “Curcio”, casa dell’AZ Picerno. Tre punti importanti per i biancoverdi, che tronano al successo dopo la sconfitta subita nel recupero col Catania. Ora altre quattro partite per cercare di centrare la miglior posizione possibile, il secondo posto, in ottica play off.

AVELLINO NEL SENGO DI KRAGL

All’avvio è il Picerno ad avere la prima occasione da rete con Di Dio, che fa tutto da solo, entra in area di rigore, ma trova Forte che si oppone egregiamente alla conclusione. L’Avellino inizia male il match e subisce le iniziative dei pardoni di casa. Alla prima vera occasione gli irpini sbloccano il risultato. Al mino 12 Kragl raccoglie una respinta di Dettori e con un tiro a volo beffa Viscovo, che non può opporsi. I lupi crescono a trovano il raddoppio poco prima della mezz’ora con Murano, ma la rete viene annullata per fuorigioco. I lucani sono costretti al primo cambio, esce Vivacqua per l’esperto Reginaldo. Non una bella partita comunque, che vive prettamente di fiammate. La prima frazione di gioco si chiude con gli uomini di Gautieri in vantaggio di misura.

IRPINI RITROVANO LA VITTORIA

Nella ripresa il Picerno parte subito all’attacco, ma la prima occasione è dell’Avellino con Kragl, che fa tutto da solo ma pecca di precisione. I padroni di casa provano a schiacciare gli irpini, ma la manovra non è delle migliori. Doppia occasione per i capamani prima con Kanoute che calcia su Viscono e poi con Aloi che consegna il pallone alle stelle. Il match prosegue e il cronometro gira velocemente, premiando l’Avellino nel punteggio. Nei minuti finali gli uomini di Gautieri pensano a gestire il risultato, rinunciando alla fase offensiva per tenersi stretto i tre punti, allontanando gli attacchi del Picerno. I padroni di casa spingono frote verso il pari, ma non trovano gli spazi giusti per colpire gli irpini.

Al Curcio termina così, l’Avellino batte il Picerno e ritrova i tre punti dopo il KO nel recupero di campionato col Catania, raggiungendo momentaneamente il terzo posto a quota 59 punti.

PICERNO-AVELLINO: 0-1

Picerno (3-5-2): Viscovo; De Franco, Garcia, Setola (32′ st Guerra); De Cristofaro (32′ st Senesi), Dettori, Pitarresi, Di Dio(12′ st E.Esposito),Ferrani; Parigi (12’st Gerardi), Vivacqua (28’pt Reginaldo). A dis.:Albertazzi, Summa, A. Dias, Ferrari, Allegretto, De Ciancio, Viviani,  Carra , All.: Colucci

Avellino (3-5-2): Forte; Silvestri, Dossena, Bove; Rizzo, De Francesco (11’st Matera), Aloi, Kragl (30′ st Mastalli), Mignanelli; Plescia (11’st Kanoute), Murano (30’st Micovschi). A dis.: Pane, Pizzella, Chiti, Scognamiglio, Tito,  Mocanu

MARCATORE: 11′ pt Kragl

All.: Gautieri

Arbitro: Davide Di Marco di Ciampino.

NOTE: Ammoniti: Plescia (A), Bove (A),Emmanuele Esposito (P), Ferrani (P), Mignanelli (A) Espulsi: Angoli: 1- 3 Rec:3’pt, 5′ st