Pallamano. Jomi Salerno fallisce in finale, la Supercoppa va all’Erice

Non è riuscita l’impresa alla Jomi Salerno, già sette volte nella sua storia trionfatrice in Supercoppa. Nella finale disputata al Centro Tecnico Federale di Chieti le salernitane sono state costrette a cedere ad Erice per il risultato di 22 – 29. Le ragazze di coach Ancona, dopo aver battuto ieri in semifinale Brixen, non hanno bissato nell’importante appuntamento di questa domenica interrompendo, così, la lunga serie di vittorie in Supercoppa. Approdata in finale dopo la vittoria sulla Cassa Rurale Pontinia, l’Erice di mister Nikola Manojlovic è scesa in campo desiderosa di conquistare il trofeo. La responsabilità di dover difendere il titolo ha, invece, giocato un brutto scherzo alla Jomi Salerno. Senza trovare la giusta continuità nell’arco dei primi 30 minuti di gioco, le salernitane hanno chiuso la prima frazione con uno svantaggio di tre reti. Svantaggio che, poi, mister Ancona ha provato a ricucire nella seconda frazione, disponendo diversamente la squadra in campo. Per la Jomi però, che ha più volte fallito nell’uno contro uno, accorciare le distanze è stato più difficile del previsto. Le salernitane hanno avuto la palla del – 2, senza però averla sfruttata. Erice, guidata da Ekoh e Storozhuk, ha dilagato conquistando la vittoria. Per la Jomi Salerno è sfumata così l’occasione di far proprio il trofeo per la quarta stagione consecutiva.

“Abbiamo sbagliato tanto a tu per tu nel corso del primo tempo e abbiamo permesso loro di avere quel piccolo distacco che poi ovviamente è pesato nell’equilibrio della partita. Abbiamo provato un po’ a riprendere però poi è ovvio che quando apri un po’ la difesa, provando il tutto per tutto per riprendere la partita, si lasciano più spazio. Bisogna essere perfetti e noi oggi non lo siamo stati – ha dichiarato il mister della Jomi Salerno Francesco Ancona -. È giusto così, Erice ha meritato di vincere questa Supercoppa. Noi dobbiamo fare tesoro di questa sconfitta e ripartire da qui, mercoledì abbiamo già una partita per cui non dobbiamo perderci d’animo, dobbiamo cercare di rimetterci subito in carreggiata. Inizia ora una parte di stagione impegnativa, abbiamo un appuntamento importante che ci attende in Coppa Europa. Io penso che le ragazze abbiano già capito che questa è tutta esperienza. Lo scorso anno dopo la Coppa Italia ci siamo rialzati, abbiamo ripreso il nostro cammino in maniera importante e penso che lo faremo anche quest’anno”.

Jomi Salerno – Erice 22 – 29 (10 – 13)

Jomi Salerno: Mangone 5, Dalla Costa (VK) 1, Rossomando 3, Avagliano, Squizziato 2, De Santis, Cirino, Danti, Ribeiro 8, Napoletano (K), Ciociano, Pereira, Lauretti Matos, Lausund Nornes, Barreiro 2, Gislimberti 1.

All. Francesco Ancona

Erice: Masson, Bernabei, Notarianni, Coppola, Tarbuch 5, Losio. Cozzi, Pugliara 3, Mnojlovic 3, Farisè, Benincasa (K), Iacovello, Nkou 4, Storozhuk 6, Ekoh 8.

All. Nikola Manojlovic

Arbitri: Dionisi, Maccarone

Commissario: Pietraforte, Nasca