Paganese-Monopoli 2-0. Schiavino in stato di grazia e primi tre punti stellati

Arriva la prima vittoria per la Paganese di Alessandro Erra che aspetta al Marcello Torre la formazione pugliese del Monopoli. Una sfida che serve per il riscatto degli azzurrostellati, che arrivato al match con l’amara vittoria per mano della Viterbese nella prima di campionato.

La prima azione pericolosa è proprio degli ospiti con Ferrara che prova il tocco per mandare in porta la palla regalatagli dal dialogo Antonacci-Fella. Baiocco osserva la palla scivolare lungo il fondo. E’ comunque una Paganese volitiva, che non si spaventa dell’avversario e prova subito a mettere le cose in chiaro con Diop e compagni. A prendere le misure sono proprio l’attaccante stellato e Perri, i cui tentativi finiscono alti sopra la traversa. La palla gol arriva dai piedi di Schiavino, che riesce a beffare Antonino con un tiro dalla lunghissima distanza. Il portiere del gabbiano fuori dalla porta e tiro alla Maradona, da quasi centrocampo. Traiettoria imparabile per l’estremo del Monopoli e vantaggio della squadra di Erra. Galvanizzata la Paganese preme sull’acceleratore con Diop e Alberti che prova a indirizzarla ancora meglio per la propria squadra. Il Monopoli cerca comunque un appoggio in porta, ma i tentativi sono imprecisi.

La supremazia territoriale è dei padroni di casa che mettono in difficoltà Antonino con giocate corali. Movimento simbiotico per la Paganese che riesce a circondare il Monopoli stringendolo nella propria metà campo. L’unica azione pericolosa, dopo il primo tentativo di Ferrara, arriva da Hadziosmanovic , ma la parabola è altissima. Al 44′ Schiavino ipoteca il risultato segnando la doppietta personale. Perri ancora indemoniato sulla fascia scatta in contropiede, servendo la testa del compagno. Antonino non può nulla.

La ripresa è una battaglia. Sono tante le interruzioni per fallo, soprattutto nella prima parte del match. Il tecnico del Monopoli, già alle prime battute opta per una girandola di sostituzioni, cercando di trovare la giusta dimensione per rimettere in piedi il match. La prima occasione, però, è targata Pagarnese, che con Schiavino, ancora una volta, ancora di testa, ma sugli sviluppi di un calcio di punizione. Pochi centimetri impediscono al calciatore stellato di portare a casa il pallone.

A cambiare l’inerzia del mach è l’ingresso di Giorno. Il Monopoli, infatti, inizia a creare difficoltà alla Paganese, che perà resiste bene e difende con solerzia e destrezza. Il Monopoli nella seconda parte del match prova a rimettersi in partita, ma le occasioni che impegnano Baiocco sono soltanto due. Bene la lettura delle traiettorie da parte del portiere azzurrostellato, che anche in due tempi mantiene in sicurezza il risultato, ma soprattutto trasmette serenità ai compagni.

Arriva, quindi, la prima vittoria per la Paganese, che in attesa delle altre partite si gode un secondo posto poco significativo in questa fase di campionato. Buono il lavoro di Erra, per una squadra sveglia e vivace.

Cristina Mariano

Ph Credit Francesco De Vivo, Ufficio Stampa Paganese 1926