Paganese. Capuano-Maurizi-Di Napoli-Cuoghi, in 4 per la panchina

E’ ormai giunto il momento di decidere. Patron Trapani sa che non può più temporaggiare; entro la fine della settimana bisogna ufficializzare il nuovo allenatore degli azzurrostellati. Fino a qualche giorno fa sembrava che tutto si fosse risolto e si aspettava soltanto l’ufficializzazione di mister Agenore Maurizi, che, d’altra parte, aveva anche risolto il contratto che lo legava al Treviso. Poi la brusca frenata, l’accordo che non si trova e tutto torna in discussione. Maurizi continua ad essere il favorito per la panchina, ma la dirigenza comincia a guardarsi intorno. Fitti i contatti con Ezio Capuano, molto apprezzato dalla piazza e che ha dalla sua l’amicizia con il DS D’Eboli. Proprio questo stretto rapporto, però, fa pensare che, qualora il direttore sportivo dovesse preferire l’Abruzzo a Pagani, potrebbe puntare sull’ex-tecnico del Fondi per rilanciare L’Aquila.

Negli ultimi giorni è spuntato anche il nome di Arturo di Napoli, che con gli azzurrostellati potrebbe giocarsi la sua prima vera e propria chanche d’allenatore, dopo la deludente esperienza sulla panchina del Rieti. La vera e propria alternativa, però, sembra essere a tutti gli effetti Stefano Cuoghi. L’ex parmense, dopo avere compiuto un vero e proprio miracolo con la salvezza del Viareggio, potrebbe essere attratto dalla prospettiva di far parte di un progetto tutto basato sui giovani e sulla valorizzazione del vivaio, progetto favorito anche dalle nuove regole della Lega Pro che per l’anno 2013-2014 non prevedono retrocessioni. L’ardito disegno alletta non poco il presidente Trapani, attratto anche dalla prospettiva di poter far quadrare i bilanci societari con maggiore facilità. Proprio per questo D’Eboli è stato sgiunzagliato alla ricerca di giovani talenti. Per il tassello estremo difensore, qualora non dovesse essere confermato Marruocco, è forte l’interesse per Luigi Sepe, di proprietà del Napoli e reduce da un buon campionato a Pisa. Sempre dalla società partenopea dovrebbe arrivare il centrocampista Dezi, ultima stagione a Barletta, anche se il sogno resta Roberto Insigne, fratello di Lorenzo, che però ha tanti estimatori in serie B e difficilmente approderà in Prima Divisione. Per la difesa piacciono molto il paraguaiano Aquino del Palermo ed il ventiseienne brasiliano Diniz, in forza al Lecce ma di proprietà del Milan.

Condividi