Novara-Salernitana. In Piemonte alla ricerca dei tre punti, le scelte di Sannino e Boscaglia

Dopo il pareggio con l’Hellas Verona, la Salernitana di mister Sannino prepara la sfida al Novara, che si disputerà il 10 settembre allo stadio “Silvio Piola”, impianto della città piemontese. Si tratta di una trasferta ostica e impegnativa per i granata, vista la voglia di rivalsa degli uomini di Boscaglia, che nelle prime due uscite di questa stagione hanno raccolto soltanto un punto, pareggiando col Trapani e trovando la sconfitta contro il Pisa. Diversa la situazione della Salernitana che, anche se non ha conquistato una vittoria, ha ottenuto due punti pareggiando con Spezia ed Hellas Verona.

COME ARRIVA IL NOVARA – Mister Boscaglia dovrebbe mandare in campo una formazione disposta tatticamente con il 4-2-3-1 con Galabinov a fare da terminale offensivo, supportato da Kupsiz, Fargò e Sansone. Tra i pali Da Costa, mentre in difesa Dickmann, Scognamiglio, Troest e Calderoni. Davanti alla difesa il duo formato da Casarini e Viola.

COME ARRIVA LA SALERNITANA – Il tecnico Sannino, con molta probabilità, schiererà ancora il 3-5-2 che vede ancora titolare Vitale sull’out sinistro di centrocampo. Il resto della squadra formata da Terracciano tra i pali, Schiavi, Bernardini e Mantovani in difesa, Laverone, Rosina, Odjer, Busellato e, appunto, Vitale. Coppia d’attacco formata da Coad e Donnarumma.

PROBABILI FORMAZIONI

Novara (4-2-3-1): Da Costa; Dickmann, Scognamiglio, Troest, Calderoni; Casarini, Viola; Kupisz, Faragò, Sansone; Galabinov. All.: Boscaglia

Salernitana (3-5-2): Terracciano; Mantovani, Schiavi, Bernardini; Laverone, Rosina, Odjer, Busellato, Vitale; Coda, Donnarumma. All.: Sannino.

 

Gianfranco Collaro

 

Condividi