Picciola-Nola 5-6. Bianconeri in finale, i rigori salvano gli uomini di Liquidato

Pari e patta nelle sfide. Dopo la vittoria nella semifinale di andata , il Nola cade contro il Picciola con il risultato di 2-0. Stesso risultato, parità di reti.

La squadra di Villecco sbloccano nel primo tempo con Di Giacomo e nel secondo replicano con arfagno lasciato colpevolmente solo al limite dell’area di rigore. Il giocatore rossoblu arriva in tranquillità su una seconda palla e batte Avino con un forte tiro centrale. Il Nola subisce, senza riuscire a rendersi davvero pericoloso, mentre il Picciola, un po’ sfortunato e grazie alla difesa avversaria non riesce a mettere il sigillo finale sul match.

Al 94′ triplice fischio e lotteria dei rigori per le due formazioni. Finisce con il risultato di 5-6 dopo i tiri dal dischetto. Parte proprio la squadra di casa, che con Salese si porta in vantaggio. Risposta di Zaccaro. Trezza al secondo tiro si lascia parare il rigore da Avino. I bianconeri volano quindi a più +1 con Mocerino e Sacco. per i rossoblu Sabatino e Di Giacomo mantengono in gioco la finale anche a causa del brutto rigore di Scielzo. Un debole rasoterra sul quale Amabile non ha problemi. Sbaglia clamorosamente Maisto che manda il pallone fuori sul tiro decisivo, risponde bene Olivieri che porta i suoi in finale.

Una partita non particolarmente bella da parte della formazione di Liquidato, che nonostante qualche azione interessante non è mai riuscita a rendersi davvero pericolosa. Una partita a testa, quindi, ma la fortuna bacia gli ospiti.

Si attende ora solo di conoscere l’avversario del Nola. Al Giraud il Real Forio dovrà difendere il suo vantaggio, mentre il Savoia vorrà ribaltare il risultato e conquistarsi la finale.

Cristina Mariano

Condividi