Nocerina. I tifosi contestano la società dopo l’ennesimo ko

Pesante post-partita per la Nocerina che aveva riposto tutte le speranze nell’incontro di Domenica contro il Gubbio per tornare alla vittoria e risollevare le sorti di una squadra ormai da troppo tempo all’ultimo posto. Invece è arrivata la sesta sconfitta per i molossi e il malcontento generale cresce ad ogni ora. Nella ricerca di un colpevole per questa situazione asfissiante nessuno viene escluso e vengono coinvolti tutti, dalla dirigenza fino al singolo calciatore; troppi errori, quindi, dentro e fuori dal campo.

La prima a risentire di questa situazione è la tifoseria, che ha sempre sostenuto la squadra in ogni situazione, ma è arrivata ai ferri corti con la società, il team e il tecnico. Gli ultras sono stanchi di vedere la propria squadra perdere ogni incontro, di vedere dei calciatori giocare sotto la sufficienza e, soprattutto, di sentire dichiarazioni illusorie da parte della società e del tecnico. Per questo motivo, nel finale di partita di ieri, c’è stata una contestazione verso la società.

Il tecnico Fontana, dal suo punto di vista, ha dovuto fare i conti con una rosa decimata, un’ infermeria piena ed un gruppo troppo inesperto, quasi da ricostruire da capo. Non riesce a spiegarsi di come sia possibile che il gruppo, che in allenamento rende perfettamente, in campo non riesca ad esprimere un buon gioco. Ad avvalorare questa tesi, l’attaccante nocerino Domenico Danti, nel post-partita di ieri, ha parlato dell’aspetto tecnico dei calciatori: “Non ci sono alibi e la colpa è solo nostra che non riusciamo ad esprimere un buon calcio. Sono molto arrabbiato perch√© i risultati purtroppo non arrivano e le buone prestazioni di alcuni singoli non servono a nulla se i risultati continuano ad essere questi

La prossima Domenica, allo stadio “Arechi” c’è il Derby contro la Salernitana. Per alcuni è un momento speciale, tanto che già dalla partita con il Gubbio sono stati esposti alcuni striscioni inerenti alla prossima giornata di campionato. Per quanto riguarda la sfida sul campo, si aspetta una vittoria che possa sia rigenerare il gruppo demoralizzato che sconfiggere gli acerrimi rivali granata. Un ulteriore sconfitta significherebbe sprofondare nel baratro della vergogna e potrebbe far saltare in aria tutta la piazza.

Luca De Filippo

 

Condividi