Nocerina. Rossoneri fuori dalla Coppa nonostante una buona prova contro il Portici

Esce senza rammarico la Nocerina dal secondo turno di Coppa Italia, sconfitta di misura al San Ciro dal Portici e con un uomo in meno per quasi un ora di gioco complice il doppio giallo a Di Lollo in 35′ che ha condizionato la gara.
Mister Di Costanzo schiera nel suo 4-2-3-1 Leone tra i pali, Stellato, Mannone, Campanella e Festa in difesa; a centrocampo Di Lollo e Landri a fare legna con la trequarti occupata da Carrafiello, Liurni e Poziello alle spalle dell’unica punta Sorgente.

Parte forte la Nocerina che si rende pericolosa subito in avvio: Carrafiello impensierisce l’estremo difensore del Portici con un tiro diretto verso il secondo palo, la sfera termina di poco al lato. Al 6¬∞ minuto di gara arriva il primo cartellino giallo della gara: Di Lollo, viene ammonito per un fallo commesso a centrocampo.
Dopo una partenza aggressiva, la gara scende di tono con le due squadre che giocano maggiormente nella zona centrale del campo senza provare l’affondo. La prima vera occasione per la squadra di casa arriva al 20′: Guarracino in girata spedisce, però, al di sopra della traversa. La Nocerina ci prova 5 minuti dopo con Di Lollo dal limite, buona la coordinazione, un pò meno il tiro che termina sul fondo. Al 38′ è Liurni a servire Sorgente in area, il classe ’99 rossonero però trova il muro difensivo biancoblu a negargli la conclusione verso la porta.

Dopo 2′ l’episodio che condiziona la gara: i rossoneri finiscono in 10 per un secondo giallo ai danni di Di Lollo per un presunto fallo di mano. Sul finale della prima frazione di gara, Carrafiello viene ammonito per un’infrazione sul difensore avversario.

I secondi 45 minuti di gioco iniziano con un altra ammonizione per la Nocerina: Sorgente si lascia cadere in area lanciato a rete e finisce sul taccuino dell’arbitro. Al quinto minuto viene assegnato un rigore per il Portici: Leone stende in scivolata Guarracino che si defilava a fondocampo, sul dischetto va Improta che si fa ipnotizzare dall’estremo difensore molosso che neutralizza il terzo rigore dopo i 2 della sequenza di domenica scorsa contro il Nola. Passano 4′ e Leone si rende ancora protagonista salvando la porta rossonera sul tiro di Nappo prima, ed un minuto più tardi sulla conclusione di Guarracino che dall’interno dell’area di rigore colpisce il palo prima dell’intervento dell’estremo difensore rossonero. Al 67′ il Portici si porta in vantaggio: Improta si fa perdonare l’errore dal dischetto sorprendendo la difesa molossa con un tiro da fuori area su cui stavolta Leone non può compiere miracoli.
La Nocerina messa all’angolo dai padroni di casa prova a raggiungere il pareggio all’ 83′ con Poziello su calcio da fermo: ottima la conclusione del numero 11 rossonero, ancora di più la risposta di Marone, pronto a spedire il pallone in angolo.
Sono ancora gli ospiti a tentare il gol sul finale di gara nel quarto dei 4 di recupero concessi dall’arbitro ancora su palla da fermo sulla linea di destra dell’area di rigore: all in the box ma il cross attraversa tutta l’area di rigore terminando in fallo laterale.
Termina cos√¨ il match e l’avventura in Coppa della Nocerina di mister Di Costanzo che dovrà puntare ora tutte le energie sul campionato: domenica arriva al San Francesco il Grumentum Val d’Agri e ci saranno i primi punti da conquistare per raggiungere quanto prima la salvezza in un girone H che si prospetta infuocato, dentro e fuori dal campo.