Nocerina. Rosa incompleta e zero ufficialità da fine Agosto, a breve il mister?

Leggendo la distinta dell’amichevole -poi sospesa- di sabato pomeriggio col Sorrento salta subito all’occhio un particolare in casa Nocerina: dei 23 ben 16 calciatori sono sotto età, e nello specifico sono 14 i “millennial” (il ’03 di belle speranze Esposito, quattro calciatori ’02, cinque ’01, quattro ’00) e due soli i ’99, coi giocatori over che sono appena 7 di cui uno non ancora ufficialmente tesserato (Giancarlo Improta, di cui si fa ancora il nome per un posto nello staff atletico rossonero) e Calvanese non convocato ma di cui la società ancora una volta non spiega il motivo.
E’ vero che in serie D gli under sono importanti se non essenziali per fare bene ma una squadra come la Nocerina che a detta dei suoi -pochi- tesserati punta a fare bene nel campionato al via tra 13 giorni ci sembra che presenta si nomi importanti come Santiago Morero, Mario Cappa tra i pali ed Andrea Bottalico in mezzo senza dimenticare Adama Diakitè strappato ai rivali oplontini, ma che ha grandi ed evidenti carenze in almeno due reparti ed ha ufficializzato l’ultimo tesserato il 28 Agosto scorso, senza contare che le ufficialità attese per i primi di Settembre non sono ancora arrivate.
Manca una prima punta dai minimo 15 gol a stagione e di categoria, i nomi che da inizio calciomercato si sono susseguiti hanno fatto sognare il popolo rossonero ma a 14 giorni dall’apertura del calciomercato pro non è ancora arrivato nessuno.
Manca un centrocampista esperto che possa affiancare o sostituire in caso di necessità Bottalico, ma anche qui i nomi si sono sprecati nell’ultimo mese e mezzo ma il risultato è lo stesso di sopra.
Senza contare che Morero non è più un giovanotto e che nonostante i campionati di B e C disputati negli ultimi 3 anni con la maglia dell’Avellino non potrà giocare tutte le partite o comunque in emergenza il mister avrà bisogno di un valido ricambio.
A proposito del mister: Giovanni Cavallaro in questi giorni ha terminato i 3 mesi di inibizione che gli furono comminati per aver rivestito il ruolo di allenatore dei molossi la scorsa stagione subentrando a Nello Di Costanzo senza essere in possesso del patentino Uefa C, conseguito nelle scorse settimane. Proprio per questo sarebbe -ed il condizionale è d’obbilgo in casa Nocerina oramai- previsto a giorni, se non ad ore l’ufficialità dell’ex novo tecnico rossonero che finalmente potrà sedersi in panchina da allenatore, dopo aver lasciato il calcio giocato forse un pò prima del tempo debito visti i problemi di salute che ha avuto oramai 3 anni fa.
All’ufficialità del neo tecnico dovrebbe essere -ed anche qui è più che obbligato il condizionale- indetta una conferenza stampa di presentazione del nuovo tecnico, in cui probabilmente si potrà capire di più degli obiettivi in casa rossonera mentre tutto attorno regna il silenzio, un silenzio a cui Nocera, la stampa ed il popolo rossonero oramai abituato visto il modus operandi della dirigenza (?) rossonera.

Condividi