Nocerina. Dove eravamo rimasti? Il punto a 2 giorni dalla ripresa

Torna in campo domenica dopo un mese ed una settimana la Nocerina di mister Cavallaro, nel recupero del San Francesco contro il Nola del neo tecnico Rosario Campana. I bruniani forti dell’1-1 contro la capolista Formia nel loro primo recupero di domenica scorsa cercano punti per risalire dal penultimo posto in classifica, mentre i molossi con 2 vittorie nelle gare da recuperare -ancora senza una data la sfida col Gladiator- potrebbero portarsi a – 1 dal primo posto a parità di gare giocate. La Nocerina fino alla pausa ha giocato a singhiozzo visti i due rinvii già recuperati e vinti contro Giugliano e Torres sfoggiando però buone prestazioni di squadra ed individuali, tanto da inanellare 3 risultati utili consecutivi dopo la sconfitta del Giraud contro il Savoia. Il tecnico rossonero dovrà fare a meno di Nicola Talamo, squalificato dal giudice sportivo per 3 turni dopo l’espulsione di Lanusei (0-0) ma potrà contare sull’ariete Andrea De Julis, approdato in rossonero poco prima dello stop deciso dalla LND e desideroso di far bene almeno quanto nella sua prima avventura in rossonero,  con la rete in finale playoff di Trastevere vinta dalla Nocerina. L’unico neo di questo avvio di stagione per i molossi può essere l’elevato numero di cartellini rossi, 4 in 4 partite che sul lungo termine potrebbero minare il cammino in campionato quando si tornerà a pieno regime.

I precedenti tra le due squadre al San Francesco sorridono alla Nocerina che  è sempre uscita imbattuta dalla sfida, in 8 partite ha ottenuto 5 vittorie e 3 pareggi tra le mura amiche.