Nardò-Sant’Antonio 0-0. Giallorossi condannati all’Eccellenza

Allo stadio Giovanni Paolo II il Sant’Antonio Abate affronta i padroni di casa del Nardò per la gara di ritorno dei playout serie D girone H. I napoletani costretti a vincere per sperare nella salvezza, non riescono nell’impresa ottenendo un doppio pareggio a reti inviolate tra andata e ritorno, che in virtù del miglior posizionamento in classifica dei locali condanna i giallorossi, guidati da mister Fontanella, alla retrocessione in Eccellenza.

La parola play fa male al Sant’Antonio, che la passata stagione arrivò a giocarsi la promozione nei playoff, poi persi, ma diversamente dallo scorso anno questa esclusione fa più male. Nonostante i soliti problemi societari, tifosi, calciatori e dirigenza puntavano ad una sicura e meritata permanenza in serie D.

tabellino di gara
NARDO’ (3-5-2) Mirarco; Febbraro, Lomasto, Taurino; Montenegro, Difino, Giordano, De Luca (dal 31′ s.t. Bagnoli), Vetrugno; Corvino (dal 41′ s.t. Rizzi), Rescio (dal 24′ s.t. Marzocchi). (Renna, Pasca, Lanotte, Abrescia). All. Sgobba.
SANT’ANTONIO ABATE (4-4-2) Apuzzo; Giordano, D’Aniello, Lagnena, Scarparo; Amendola (dal 27′ s.t. Alfano), Eligibile (dal 15′ s.t. Sperandeo), Pontillo (dal 40′ s.t. Cirillo), Romano; Volpicelli, Tedesco. (Di Lorenzo, Perrella, Pastore, Martone). All. Fontanella.
risultato: 0 – 0
arbitro: il sig. Bichisecchi della sez. di Livorno
assistenti di linea: i sigg. Daniele Argento e Danilo Ruggeri della sez. di Palermo
ammoniti: Mirarco (N), Corvino (N), D’Aniello (SA), Giordano (SA)
espulsi: Scarparo (SA) al 36′ s.t. per proteste, Cirillo (SA) al 40′ s.t. per gioco violento e l’allenatore del Sant’Antonio Abate Fontanella al 46′
note: 4000 spettatori circa, con cospicua presenza della tifoseria ospite

Gianfranco Collaro

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *