Napoli-Udinese 3-3. Pandev illude, azzurri mediocri: ecco le pagelle

Un Napoli mediocre non va oltre il 3-3 interno con l’Udinese in piena emergenza. Doppio Pandev illude i suoi che, al 90′, tornano sulla Terra. Azzurri incapaci di stare al passo di Juve e Roma. Ecco il focus sulle prestazioni singole:

Rafael 4.5: Esordio dal primo minuto per il baby-portiere verdeoro. In barba all’emozione che tutti s’aspetterebbero, evidenzia, come il titolare Reina, un’ottima proprietà tecnica. A volte, però, dovrebbe badare più al sodo: vedi il brivido su un controllo arretrato nella prima frazione di gioco.

Maggio 6 : Gara speciale per il Christianone-nazionale. Prima del fischio d’inizio, infatti, viene omaggiato da pubblico e società per le 200 in azzurro. E’ uno dei migliori, con Albiol, Dzemaili e Pandev.
Fernandez 5 : Gara cos√¨ cos√¨, poi dopo l’autogol, non ne prende più una.
Albiol 6 : Una buona prestazione, tanto per cambiare. Non abbastanza, comunque a coprire di prosciutto (rigorosamente made in Spain) gli occhi degli astanti: il Napoli non va.
Rev√©illère 5.5 : Come Rafael, alla prima ufficiale in maglia azzurra e proprio come lui, gioca una gara insufficiente. Rispetto al brasiliano, però, non commette danni clamorosi. Dall’81’ Armero sv: pochi minuti di confusione.
Dzemaili 6 : Il meno peggio della mediana, gol a parte. Dal 78′ Behrami sv: Entra per dare sostanza, non ci riesce a pieno.
Inler 4 : Non è proprio la sua gara: quando vede bianconero, forse, i ricordi lo pressano. Fatto sta che il turco di Svizzera, stasera, gioca una delle peggiori gare da quando è a Napoli. Perde palloni importanti e non è mai nel vivo del gioco. Da dimenticare.
Callejon 5 : La sua peggior gara da quando è in azzurro. La volontà c’è tutta, peccato per la precisione, che non è quella dei giorni migliori. Da rivedere.
Pandev 6.5 : Doppietta del macedone, mosca bianca della serata. Meriterebbe mezzo voto in più, ma paga dazio per un Napoli davvero non degno. Dal 75′ Mertens sv: Il tempo di appurare che non si tratta di una giornata di festa.
Insigne 5: Arruffone ed inconcludente, male male per Lorenzinho.
Higuain 5.5: Due assist all’attivo, ma prende parte attiva al pareggio-debacle dei suoi. Non merita più della mediocrità, voto comunque di spicco in una serata che definire mediocre sarebbe oltremodo generoso.
All. Benitez 5.5: Ennesima formazione, quindicesima per la precisione, da quando è iniziato il campionato (quindici gare, per l’appunto). Stavolta, addirittura, lancia due new entry, Rafael e Reveillere: coerenza a gogo. Rispetto alle altre gare, però, sin dall’inizio si sbraccia e finisce, non abituato al alzare i toni, col perdere la voce. Il presentimento di un Napoli non all’altezza, nonostante il doppio vantaggio, sembra essere nell’aria: gli azzurri, effettivamente, si dimostrano giù.

 

Condividi