Napoli-Udinese 3-2. Undicesima vittoria di fila, azzurri nella storia

Nell’ultimo appuntamento di campionato prima della sosta del Mondiale, il Napoli di Spalletti si impone sull’Udinese allo stadio Diego Armando Maradona, conquistando l’undicesima vittoria consecutiva in campionato, la tredicesima stagionale. Vittoria raggiunta grazie alle tre reti messe a segno da Osimhen, Zielinski e Elmas, con un finale thrilling per i partenopi che hanno visto il ritorno dei friuliani con Nestorovski e Samardzic.

UN CINICO NAPOLI TROVA IL DOPPIO VANTAGGIO

Non si ferma la macchina di Spalletti, il Napoli parte forte trovando contro un’Udinese che difende compatta capace di reggere l’urto iniziale, tentando poi di colpire con le ripartenze. Deulofeu riesce a rendersi subito pericoloso, chiamando Meret al grande interveto, su di un colpo di tacco dello spagnolo. Ma se i friulani non passano, Osimhen è implacabile. Cross di Elmas, stacco del nigeriano e la partita si sblocca.

Il match si complica per Sottil, che perde per infortuno Deulofeu, uscito in lacrime dal terreno di gioco dopo una torsione innaturale del ginocchio. I bianconeri, però, provano a farsi rivedere in attacco alla mezz’ora, ma vengono colpiti da un contropiede perfetto degli azzurri: apre Osimhen, tacco di Lozano per Zielinski e capolavoro del polacco che manda in rete per il raddoppio. Sul doppio vantaggio termina la prima frazione di gioco.

VITTORIA CON THRILLING NEL FINALE

Buon inizio ripresa da parte degli ospiti, che partono con le buone intenzioni di riaprire la gara. Qualche preoccupazione per Meret, ma la squadra di Sottil cede ancora il passo in contropiede. Anguissa serve un pallone in profondità per Elmas, il macedone lo addomestica superando Bijol e firma la terza rete per gli azzurri. Il numero 7 dei partenopei va anche vicino al poker, ma trova solo la risposta di Silvestri, che si oppone alla conclusione.

Il vantaggio fa adagiare il Napoli sugli allori e i calciatori staccano la spina a circa dieci minuti dal termine del match. Un errore che viene subito sfruttato dall’Udinese, che prima si porta sotto con Nestorosvki e poi riapre definitivamente i conti con Samardzic. Il tedesco approfitta di una leggerezza difensiva di Kim per riaccendere le speranze dei bianconeri.

Finale col fiato sospeso per il pubblico azzurro del Maradona, ma la partita termina con l’undicesimo successo consecutivo per il Napoli, che arriva alla sosta con un primato consolidato in ottica scudetto.

AZZURRI DA RECORD

La tredicesima vittoria nelle prima 15 giornate di campionato segna un record per gli azzurri, che eguaglia la Juventus fino ad oggi l’unica a vincere tale numero di partite nei campioanati 1949/50, 2005/06, 2013/14 e 2018/2019.

Inoltre, l’undicesimo successo consecutivo, porta Spalletti nella storia del club, che per la prima volta ottiene questo risultato.

IL TABELLINO DEL MATCH
SSC NAPOLI – UDINESE 3-2

NAPOLI: Meret; Di Lorenzo, Kim, Juan Jesus (60′ Ostigard), Olivera (46′ Mario Rui), Anguissa, Lobotka, Zielinski (67′ Ndombele), Lozano (60′ Politano), Elmas, Osimhen. All. Spalletti

UDINESE: Silvestri, Perez, Bijol, Ebosse, Ehizibue, Lovric, Walace (71′ Jajalo), Arslan (56′ Samardzic), Pereyra, Beto (71′ Nestorovski), Deulofeu (26′ Success). All. Sottil

Arbitro: Ayroldi di Molfetta
Marcatori: 15′ Osimhen, 31′ Zielinski, 58′ Elmas, 79′ Nestorovski, 82′ Samardzic
Note: ammoniti Juan Jesus, Walace, Ebosse, Pereyra, Mario Rui.