Napoli-Spezia 1-2. Attacco poco cinico, Maksimovic da horror-show: le pagelle

Il Napoli incassa il primo KO del 2021, uscendo sconfitto dallo stadio Diego Armando Maradona contro lo Spezia. I voti e le pagelle del match.

 – NAPOLI –

Ospina: Non ha colpe sulle reti, fa quello che può, anche quando la difesa decide di regalarsi una prosieguo di vacanza tra le bellezze di Napoli. VOTO 6

Di Lorenzo: In palla per la prima volta dopo tanto tempo, dai suoi piedi parte l’assist per il vantaggio firmato da Petagna. Spinge tanto e cerca di dare il suo apporto in fase di copertura. VOTO 6

Manolas: Non proprio un’ottima prestazione per il centrale greco. Un primo tempo poco impegnato, nella ripresa fa legna con Nzola, ma spesso lo perde. VOTO 5

Maksimovic: Pessimo, lento ed impacciato. Un tempo si riposa, nell’altro gioca e fa danni. Una sua leggerezza su Nzola porta al vantaggio di Pobega e quindi al KO degli azzurri. VOTO 4

Mario Rui: C’è ma si vede poco. Spinge ma non con convinzione. Tasto dolente la prestazione del portoghese che come i suoi compagni di squadra nella ripresa non brilla più. VOTO 5,5

Fabian: Qualche buon spunto e nulla più. Una sua leggerezza porta al rigore che consegna allo Spezia il momentaneo pareggio. VOTO 5,5. Dall’85 Llorente SV

Bakayoko: Solita legna a centrocampo, ma non fa un gran lavoro visto che lo Spezia, almeno finchè resta in campo, non crea così tante preoccupazioni. VOTO 6. Dal 76′ Elmas: Sui suoi piedi arriva la palla del pareggio, lui la manda in curva. VOTO 5

Politano: Gran prova la sua. Nella prima frazione di gioco è tra i più pericolosi in campo, arriva a sfiorare anche la rete del vantaggio. Risulta essere tra i migliori nei primi 45 minuti, ma poi si infortuna. Nella ripresa prova a stringere i denti, ma lascia il terreno di gioco dopo appena 10 minuti. VOTO 6,5. Dal 53′ Petagna: Entra bene in partita, proprio lui la sblocca con una rete d’astuzia e da attaccante puro. VOTO 6

Zielinski: Tanto sacrificio e abnegazione, nel primo tempo participa attivamente alla manovra, restando sempre nel vivo delle azioni. Il magic moment termina nella ripresa quando viene sostituito ad un quarto d’ora dalla fine. VOTO 6. Dal 76′ Lobotka SV

Insigne: Partita sontuosa del capitano degli azzurri. Il talento di Frattamaggiore è un pericolo costante per la retroguardia spezina, ma ha le polveri bagnate e non incide in positivo sulla partita. VOTO 6

Lozano: Volentero e fumoso allo stesso tempo, non riesce a sfruttare le occasioni che crea la sua squadra. Tanta corsa per lui che non viene ripagata. VOTO 5,5

All. Gattuso: Torna il problema reti. La sua squadra domina il primo tempo ma ha le polveri bagnate, nella ripresa l’ingresso di Petagna cambia qualcosa, ma poi i suoi ragazzi riescono a fare due frittate, regalando la vittoria allo Spezia. VOTO 4,5

– SPEZIA –

Provedel 6; Vignali 6, Ismajli 4, Terzi 5,5, Marchizza 6 (90′ Ramos SV); Deiola 4,5 (46′ Pobega 7), Agoume 6, Maggiore 6 (90′ Saponara SV); Agudelo 4 (46′ Gyasi 6), Nzola 7, Farias 5 (79′ Erlic SV). All.: Italiano 7