Napoli. Rinnovo Milik, la clausola blocca il polacco, diverse squadre alla finestra

Questione Arkadiusz Milik, non una patata bollente, ma comunque un pensiero nella testa del Napoli. L’attaccante polacco ha il contratto in scandenza nel 2021 e quindi da gennaio sarà libero di accasarsi dove vuole a costo zero per chi proverà a prenderlo. La volontà del club azzurro è quella di trattenere, come ha sottolineato ai micrfoni di Sky il direttore sportivo Cristiano Giuntoli, che apre quindi alla doppia missione per l’attacco. Dopo il si di Mertens la speranza è quella di convincere il centravanti a prolungare gli accordi contrattuali, altrimenti la società proverà a cederlo questa estate.

Il nazionale polacco, però, ha qualche perplessità di troppo ed è dettata dalla clausola rescissoria, valida per l’estero, proposta dal club e che ammonta a 100 milioni, ritenuta eccessiva. La sensazione è che alla fine si possa raggiungere ad un epilogo positivo, c’è ancora tempo per discuterne, ma gli stimoli personali potrebbero giocare un ruolo importante per le decisioni future.

Intanto Atletico Madrid, Betis e Siviglia  restano alla finestra in compagnia delle inglesi Tottenham e Arsenal. Ultima ad iscriversi al registro delle interessate a Milik è il Milan.