Napoli-Midtylland 5-0. Le pagelle di una scampagnata al “San Paolo”

Napoli-Midtjylland 5-0

Reina: Attento nell’unica circostanza in cui e’ chiamato in causa. Voto 6.5

Koulibaly: Normale amministrazione. Voto 6.5

Chiriches: Nessun errore. Voto 6.5

Strinic: Esordio dal primo minuto per il croato, mette lo zampino nel terzo gol azzurro; una sola leggerezza in fase di disimpegno, Reina ringrazia per aver potuto contribuire a mantenere la porta inviolata. Voto 6.5

Maggio: Buona spinta, il gol è il giusto e meritato premio per un giocatore che è ormai una nostra bandiera. Il ruolo di vice Hysaj gli calza a pennello. Voto 7+

David Lopez: Solito combattente. Voto 6.5

Hamsik: Qualità e diversi lampi. Voto 6.5

Valdifiori: Imposta con intelligenza e precisione il gioco. Da un suo angolo arriva la rete del definitivo 5-0. Voto 6.5

Insigne: Si regala una serata da assist-man. Voto 7-

El Kaddouri: Un gol e un assist, bravo. Voto 7

Gabbiadini: Doppietta, sfiora la tripletta. Bench√© non giochi molto, questo ragazzo merita la Nazionale, al momento è chiaramente uno dei migliori giocatori italiani. Voto 7.5

Subentrati: Allan: Dinamismo e sostanza. Voto 6.5

Callejon: Trova la rete di testa, e’ giunta L’ ora di sbloccarsi in campionato; straordinaria una sua giocata sulla fascia con un controllo a seguire degno di un grande giocatore quale sa essere l’iberico. Voto 7

Hysaj: Qualche minuto per l’albanese che si piazza sulla fascia sinistra. Voto S.V.

Sarri: Applica delle modifiche al ‘solito’ 11 iniziale, ma la musica non cambia: senza alcun patema, il Napoli demolisce i danesi, mostrando un calcio piacevole e divertente.

Arbitro: Quasi non si vede, i 22 in campo potevano tranquillamente ‘autogestirsi’. Voto 6

Midtjylland: La notizia è che ho imparato come si scrive, per la pronuncia ci stiamo lavorando….

Europa League – Girone D: Qualificazione e primo posto messi in ‘saccoccia’ con due turni di anticipo, grazie ad un ruolino di marcia impressionante: 4 vittorie su 4, 16 reti fatte, 1 al passivo… Senza snobbare gli ultimi due impegni, test utili per dare spazio magari anche alle ‘terze’ linee, l’appuntamento con la vecchia Coppa UEFA, e’ per febbraio con i sedicesimi di finale.

 

Condividi