Napoli. Mazzarri: “Monza? Gara importante”

“Domani è una partita importantissima e bisogna affrontarla con forza offensiva ma anche con equilibrio. Non possiamo più commettere leggerezze. Abbiamo bisogno di ritrovare brillantezza e fiducia“. Walter Mazzarri parla in conferenza stampa alla vigilia del match col Monza.

Sono contento per l’affluenza prevista domani da parte dei tifosi che ringrazio perchè ci stanno dimostrando tutto il loro affetto. Quindi, anche per questo, mi aspetto una grande prestazione“.

In base al mercato di gennaio, è possibile ipotizzare una rivoluzione tattica per la squadra?

Le rivoluzioni non si fanno a gennaio, io voglio dare una mano ai giocatori affinchè possano riacquistare la fiducia che avevano l’anno scorso, la capacità di giocare bene essendo solidi“.

Io oggi guardo solo il Monza, non mi garba andare a fare discorsi a lungo termine. La priorità è ottenere un risultato importante domani e poi guardare avanti“.

Il Monza è una squadra che gioca bene, ha un ottimo allenatore e sa mettere in difficoltà tutti. Il mio pensiero è unicamente alla gara di domani che per noi è importantissima“.

Mancheranno Osimhen e Politano, che tipo di soluzioni offensive avrà la squadra? Potrebbe essere la volta di Lindstrom?

Abbiamo parzialmente recuperato Lindstrom ma sicuramente non potrà giocare l’intero match. Vedrò in base alle risorse che abbiamo, dopo l’ultimo allenamento di oggi, che tipo di formazione mandare in campo

Ci sono 5 cambi e comunque si possono modificare le situazioni tattiche in corso. L’idea è capire chi può dare il massimo anche in base al minutaggio“.

Che momento sta vivendo la squadra dopo il primo mese dal suo ritorno a Napoli?

Sicuramente al momento siamo in emergenza, abbiamo anche perso Natan per un po’ di tempo. Però io penso che al termine di questo primo mio ciclo avremmo meritato 2 o 3 punti in più, rispetto a come abbiamo giocato e condotto le gare. Questo è il mio unico rammarico, ma sono qui per dare una mano ai ragazzi e sono fiducioso di riuscire a ottenere una crescita“.

Quando stiamo bene di solito imponiamo il gioco a tutti. Stiamo pure migliorando sotto l’aspetto della fase difensiva. Purtroppo abbiamo pagato qualche errore con punti persi. L’obiettivo è avere una spinta offensiva mantenendo equilibrio e solidità“.

Domani potremo vedere Simeone e Raspadori insieme?

A me piacciono entrambi, dico la verità, però farli giocare insieme al momento è difficile anche perchè significherebbe cambiare meccanismi tattici e poi si resterebbe sguarniti di sostituzioni in panchina. Quindi domani giocherà uno dall’inizio e dopo vedremo lo sviluppo dalla gara“.

Noi arriviamo spesso in cima all’area avversaria, quello che ci sta mancando è la capacità di finalizzare. Io vorrei dedicare più spazio in allenamento alla fase offensiva, ma con tutti questi impegni rischieremmo di affaticare troppo la squadra. Io dico che a volte basterebbe un pizzico di fortuna anche per svoltare sotto il profilo della realizzazione“.

“Sto vedendo che mentalmente la squadra mostra di avere il fuoco dentro, sta acquisendo l’anima che piace a me. Bisogna canalizzare bene però questa energia. Ma sono sicuro che appena qualche episodio ci girerà bene si vedrà un Napoli che non mollerà mai mostrando il proprio valore. Sotto questo profilo confido di essere sulla strada buona“.