Napoli. Manolas fermato dalla Guardia di Finanza

Kostas Manolas fermato all’aeroporto di Capodichino. Il difensore del Napoli, in partenza per la Grecia, è stato trattenuto dalla Guardia di Finanza dopo i consueti controlli pre-volo. Il calciatore aveva con se una ingente somma di contanti, che però non andava al di sopra del limite di 10.000 euro consentito in Italia dalle norme anti riciclaggio. I controlli hanno solo rallentato la partenza di Kostas Manolas in Grecia.

Kostas Manolas

Ora, resta da capire il motivo per il quale Kostas Manolas sta facendo ritorno in patria. L’idea più probabilmente è quella legata a degli eventuali controlli medici. Infatti, il viaggio, a quanto pare, sembra che sia stato concordato con la società del presidente Aurelio De Laurentiis.

È stata sin qui una stagione un po’ particolare per il greco. Il difensore del Napoli ha disputato una prima parte di stagione in ombra, complici i diversi problemi sia muscolari che fisici. Il centrale greco ha raccolto appena 7 gare tra campionato ed Europa League per un totale di appena 486 minuti. L’ultima gara di Serie A disputata da Kostas Manolas risale al 23 settembre contro la Sampdoria, ovvero, circa tre mesi fa.