Napoli. Hamsik e Higuain: “Qui per scrivere la storia del club”

La giornata azzurra in sala stampa prosegue, il Napoli ha siglato un accordo con la multinazionale Nokia per il nuovo cellulare in stile camouflage. Il primo ad arrivare ai microfoni è Marek Hamsik, che chiarisce subito la situazione fisica dopo la botta al piede in Nazionale: Procede bene, oggi sembra tutto a posto

Si avvicinano importanti gare, la tifoseria già pensa alla sfida di Champions col Borussia Dortmund: Bisogna prima guardare al Parma: vincere per restare in alto. Soltanto dopo penseremo alla gara di Dortmund.

Sul lavoro che Benitez gli chiede in campo: Ho tante possibilità di esprimere il mio gioco grazie al tecnico, devo tornare a fare bene come all’inizio e fare felice i tifosi.

Infine una battuta su Gargano, suo cognato ed ex compagno di squadra: Gli chiederò se ha festeggiato la qualificazione al Mondiale e spero sia stanco.

 

In conferenza anche Gonzalo Higuain, il bomber argentino dice subito la sua sul nuovo oggetto di merchandising, rispondendo in maniera lampante al quesito su quale foto vorrebbe scattare col telefono del Napoli: “Una foto di una nostra vittoria, che sia già a Dortmund, che rappresenta una gara importante per noi, perciò sarebbe bello immortalare una vittoria”.

Arriva il Parma, l’occasione del riscatto dopo la sconfitta con la Juventus, l’argentino si esprime cos√¨: “Per i nostri obiettivi sono tutte partite importanti, sappiamo che non possiamo sbagliare. Bisogna vincere per avere ancor più fiducia nella gara di marted√¨”.

Il parere sull’apporto di Reveillere al Napoli: “E’ un ottimo terzino destro che ho affrontato varie volte, può giocare sia a destra che a sinistra, perciò sarà molto utile al nostro gioco, il mister l’ha voluto per questo”.

Sulle possibilità che il Napoli possa conquistare trofei: “Sono arrivato qui convinto dal progetto del presidente e del mister. La scorsa stagione si è fatto bene, ora sono qui per vincere ed entrare nella storia del club. Qui è bellissimo giocare, soprattutto per come il pubblico vive il calcio, l’allegria che trasmette, davvero contento e speriamo di giocarcela fino alla fine”.

Poi l’argentino ha parlato del minutaggio nelle ultime uscite: “A causa del recente infortunio sono stato un po’ fuori per recuperare, adesso sto benissimo. Il tecnico mi infonde tanta fiducia , gioco molto e sono in sintonia con la squadra. Nell’ultima gara sono stato in campo per 90 minuti senza alcun problema”

Chiusura sulle polemiche per il match con l’Argentina. “Abbiamo affrontato una lunga trasferta (Stati Uniti n.d.r.) che ci ha stancato, poi abbiamo giocato su un campo dal terreno non ottimale, l’erba era in cattive condizioni, ma sono a disposizione della squadra”.


Le ultime dichiarazioni di giornata sono di Alessandro Formisano, il manager del Napoli chiude la conferenza stampa con alcune considerazioni: “E’ un onore per noi essere un brand riconosciuto, l’album di figurine dedicato alla squadra sta avendo successo”. Per quanto riguarda il rischio squalifica dello stadio San Paolo in Champions, prosegue: “Ci siamo adoperati affinchè la gara col Marsiglia si disputasse in piena sicurezza, mi auguro che i delegati Uefa abbiano accolto il nostro impegno”.