Napoli. Giuntoli: “Koulibaly? Credo resti”

A pochi minuti dal match casalingo contro il Genoa, il ds del Napoli Cristiano Giuntoli ha parlato ai microfoni di Sky Sport, rilasciando delle interessanti dichiarazioni: “Abbiamo un manto erboso straordinario, un ottimo drenaggio, c’è tanta fiducia che possa giocare. In campo il 4-2-3-1? Gattuso ha utilizzato questo modulo anche domenica col Parma per mezzora. In base all’avversario Gattuso schiererà il 4-2-3-1 o il 4-3-3, oggi ha optato per il 4-2-3-1. Osimhen? Nasce da tutti. I calciatori li vediamo e prendiamo tutti insieme. Avevamo l’esigenza di prendere un attaccante di profondità, perché Milik, nonostante i nostri tentativi, non voleva rimanere e abbiamo provato un altro tipo di gestione con lui e Petagna. Milik? In questo momento il mercato è ancora aperto. L’ultima settimana facciamo l’80% delle operazioni, siamo ancora fiduciosi di fare un’operazione importante sia per lui che per noi. La squadra è stata completata già a gennaio con Lobotka e Demme, due vertici che possono giocare anche a due. Poi Petagna, Osimhen e Rrahmani. Siamo sereni, cerchiamo di mandare a giocare i giocatori che non hanno spazio. Koulibaly? Credo rimanga. Noi siamo molto contenti, anche lui. Ha ancora due anni di contratto, credo che rimanga. Abbiamo tanti impegni ravvicinati. Dovendo dare un occhio al bilancio, visto che il Covid ha distrutto il bilancio di molte società, siamo molto attenti. Una rosa giusta può essere fatta con 22 giocatori e 3 portieri, noi siamo molto vicini”.

Condividi