Napoli Futsal si infrange su Mammarella, pari col Pescara

Il Napoli Futsal impatta al PalaRigopiano. Che il Pescara sia avversario ostico e strutturato lo si capisce immediatamente dall’1-0 di Bukovec e dalle parate di Mammarella. Un estremo difensore infinito in entrambe le frazioni di gioco, che deve arrendersi nel primo tempo al rientrante e sempre intramontabile Fortino. Nella ripresa arriva subito il 2-1 di Micheletto come il 2-2 di Arillo, illuminato dalla magia proprio del bomber con la 20. Murilo è precedentemente delizia sul raddoppio, poi croce quando si fa espellere per un fallo di mano in area. Il duello storico con Robocop lo vince il capitano del team di Despotovic dal dischetto. Partenopei frenati sul 2-2, con un +4 sull’Olimpus Roma, e mercoledì nuovamente in campo a Cercola con il Città di Melilli.

PRIMO TEMPO – In uscita da un corner Murilo spara alto, questi rischia di favorire il coast to coast vincente di Rafinha. Mateus prova a indovinare l’angolo, Arillo vicinissimo al vantaggio ma va troppo largo col piatto. A 3’18” un destro fulmineo di Bukovec vale l’1-0 abruzzese. Tentativo in diagonale di Micheletto, d’istinto e superlativo Mammarella proprio su Arillo. Il portierone riesce a chiudere bene lo specchio a Fortino, calcia fuori il 20 da ottima posizione.

Perugino ed ancora Robocop pericolosi, l’occasionissima per Arillo su palla rimasta lì per un rimpallo. Micheletto poi salva sulla linea in ripiegamento su un altro tiro dello stesso 9, lanciato in solitaria dal break di Rafinha. Il numero uno del Pescara c’è su Mateus e De Simone, ed è ineluttabile sulla chance clamorosa per Mancha. Precedentemente strappo vigoroso del Diez col numero 23 sull’out destro, De Luca al centro spara a botta sicura su Patricelli. Sul doppio legno firmato Rossetti e Bukovec arriva l’1-1 violento di Fortino: mancino scaricato sotto l’incrocio con cui si va al riposo.

SECONDO TEMPO – Ad inizio ripresa locali nuovamente avanti: Murilo al volo da corner, come un falco torna sulla respinta e regala l’assist a Micheletto per il 2-1. Un minuto e una manciata di secondi e c’è il 2-2. Lo segna Arillo, scambio con Fortino che col tacco gliela ridà e la sfera danza sulla linea e la varca a giudizio dell’arbitro Lunardi. Reazione di Caruso, in girata Bukovec va vicino al bis. Murilo prende l’incrocio, in transizione palo di Fortino a porta vuota.

Mammarella resta in piedi e ferma la spaccata di Mateus. A 5’ dal termine Murilo la prende con la mano in area: doppio giallo e rigore, ma il capitano del Pescara para su Fortino e si resta in parità. In superiorità numerica da menzionare solo un siluro impreciso di Honorio. Quest’ultimo e Pietrangelo reattivi sulla sgasata laterale di Bukovec che è l’ultima emozione della sfida: è 2-2 al triplice fischio.

FUTSAL PESCARA-NAPOLI FUTSAL 2-2 (1-1 p.t.)

FUTSAL PESCARA: Mammarella, Rossetti, Murilo, Andrè, Patricelli, Victor Montes, Micheletto, Bukovec, Onnembo, Caruso, Fatiguso, Montefalcone. All. Despotovic

NAPOLI FUTSAL: Pietrangelo, F. Perugino, Arillo, Rafinha, Mateus, De Luca, Mancha, Fortino, Honorio, De Simone, A. Perugino, Ganho. All. Marin

MARCATORI: 3’18” p.t. Bukovec (P), 19’13” Fortino (N), 2’47” s.t. Micheletto (P), 4’00” Arillo (N)

AMMONITI: Murilo (P)

ESPULSI: al 14’55” del s.t. Murilo (P) per somma di ammonizioni

ARBITRI: Giulio Colombin (Bassano del Grappa), Elena Lunardi (Padova) CRONO: Fabio Mavaro (Parma)

NOTE: al 14’55” del s.t. Mammarella (P) para un rigore a Fortino (N)