Napoli Futsal invita le Istituzioni al diagolo: “Il desiderio è di avere un palasport disponibile in città”

Il Napoli Futsal invita le istituzioni al dialogo: “Aversa è la nostra nuova casa, accolti benissimo, felici di giocare qua. Il desiderio resta avere un palasport disponibile per giocare in città”

Sacrifici, investimenti, passione, per costruire un club organizzato in ogni suo aspetto, strutturato come un team professionistico, pur appartenendo al mondo dei Dilettanti. Questo è il Napoli Futsal, fiore all’occhiello di tante realtà sportive, cresciuto dal 2012 fino ad oggi con il terzo anno di partecipazione al campionato di serie A di calcio a 5.

Con la vecchia amministrazione comunale abbiamo provato a bussare alle porte del PalaBarbuto, ma le chiavi d’ingresso ci sono sempre state negate, nonostante i nostri sforzi per adeguarci alle esigenze dell’impianto e del basket. Ci siamo confrontati per anni con il territorio di Cercola, unico palasport più limitrofo per accogliere i tanti appassionati di questo sport che ci seguono.

Da questa stagione sportiva abbiamo deciso di fare una scelta netta, trasferendoci ad Aversa, al PalaJacazzi, per cercare di costruire ancora, di creare sinergie con un altro territorio, vista la consueta indisponibilità di avere qualcosa di nostro a Napoli.

Le risposte sono state eccellenti, oltre le aspettative, in termini di spettatori che ci hanno accolto con affetto e partecipazione. E con gli imprenditori e le aziende locali che hanno visto in noi un modello virtuoso per promuovere i loro brand. Tutto questo ci inorgoglisce.

Napoli sarà Capitale Europea dello Sport 2026, ci sembra l’occasione per riprendere un tavolo di discussione con la nuova amministrazione comunale sempre aperta al dialogo e preparare le condizioni di giocare a Napoli. Così come promesso da Gennaro Esposito, Presidente della Commissione Sport del Comune di Napoli, nella conferenza stampa di presentazione per la stagione sportiva 2023-24, alla presenza di tutti i media nazionali e regionali.