Napoli Femminile, pari ad occhiali contro il Como

Ha inaugurato il girone di ritorno con il suo primo punto in campionato il Napoli Femminile. Seno ha cambiato qualche interprete contro il Como, complici le indisponibilità di capitan Di Marino, Corelli e Giai.

Il Napoli parte propositivo, cercando di arginare la manovra del Como. Già al 9’ si fa notare del Estal, con un destro di prima intenzione parato senza problemi da Korenciova. Ancora Napoli con Lazaro, che al 14’ con un’azione individuale ha cercato il tiro, ma la palla viene deviata in calcio d’angolo. Al 17’ si è presentato il Como al Piccolo di Cercola: tiro-cross di Monnecchi con l’esterno, ma Skorvankova non ha trovato la soluzione vincente.

Pericolo per il Napoli alla mezz’ora di gioco, corner battuto da Monnecchi, che ha pescato Rizzon: il capitano del Como ha messo la palla in rete, ma l’arbitro ha fischiato il fuorigioco. Ha insistito ancora il Como al 34’ con la coppia Skorvankova-Sevenius: la numero 8 ha servito sul primo palo la compagna, che è andata al tiro col mancino, palla che è uscita di poco.

Si parte dallo 0-0 dopo l’intervallo con entrambe le squadre alla ricerca del vantaggio. Al 68’ brivido per le azzurre: Monnecchi in area ha scaricato il tiro in diagonale con il mancino cui si è opposta la traversa. Il Napoli ha risposto con Paloma Lazaro: prima con un’azione individuale conclusa con un tiro bloccato da Korenciova e poi con la traversa colpita dalla distanza dopo l’errore proprio di Monnecchi. Occasioni da una parte e dall’altra fino allo scadere.

All’81’ Picchi ha servito in profondità per Di Luzio, che al volo non ha trovato lo specchio della porta. Risposta Napoli all’83’: cross di Friedrichs verso il secondo palo, Banusic ha schiacciato di testa e la palla è stata bloccata dal portiere avversario. Finisce 0-0 tra Napoli e Como e azzurre che trovano così il primo punto in Serie A.

foto Daniela Belmonte