Napoli Barrese. Chiare ambizioni e un roster che prende forma, a Barra si fa sul serio

Lo scorso 2 luglio, poco più di una settimana fa, è nato il progetto Napoli Barrese, grazie all’unione di intenti delle società del Real Barrese e Massa Vesuvio, con un obiettivo ben preciso: arrivare a misurarsi con le realtà nazionali, passando per la vittoria sul campo nel campionato regionale di Serie C1.

La neonata società, prima di dare il via alla creazione della rosa, ha voluto assegnare la panchina ad un tecnico esperto come Ivan Oranges, che in Serie A aveva maturato la sua ultima avventura guidando la Sandro Abate. Subito dopo si è passato alla formazione del roster. Una campagna acquisti iniziata col botto, non a caso è arrivato Antonio Campano, un futsalero che non ha bisogno di presentazioni, a cui è seguito Luca Argentato, una sorta di riconferma della ex Real Barrese.

I napoletani non si sono certamente fermati e dopo un’attenta riflessione hanno concluso nuove operazioni di mercato. Prima il portiere Stefano Fiore, poi il classe ’99 Luigi Giordano ed infine il centrale Domenico Raspaolo. Nomi importanti che hanno aperto la strada al colpo di mercato chiamato Giovanni Maggio, calcettista di comprovata esperienza, che nell’ultima stagione ha indossato la maglia del Benevento 5.

Un Napoli Barrese che non si fermerà qui, le ambizioni societarie sono chiare e quindi non resta che attendere il prossimo colpo di un sodalizio che non intende nascondersi.

Condividi