Moggi: “Higuan buon giocatore ma segnerà meno di Cavani”

Luciano Moggi, ex digg√¨ di Juve e Napoli, è intervenuto ai microfoni di Radio Crc al programma “Si Gonfia la Rete”. Si parte dalle considerazioni dell’ex dirigente calcistico sull’ultimo innesto in casa Napoli, Gonzalo Higuain: Moggi: Higuain è un buon giocatore ma il Napoli non ripeterà il campionato fatto in passato perchè la media di gol di Cavani non si raggiungerà. Per fare un salto di qualità non bisognava prendere Higuain perch√© le sue qualità sono nettamente inferiori a quelle di Edinson. L’unico calciatore che farebbe la differenza a Napoli sarebbe Ibrahimiovic che segna tanto e fa segnare. Ibrahimovic quando è arrivato in Italia non lo conosceva nessuno, quindi bisogna cercare bene i talenti nascosti e non puntare necessariamente su quelli più blasonati”.

Il Napoli si sta rafforzando ma secondo Moggi non sarà allo stesso livello delle passate stagioni: “Sulla carta non vedo un Napoli all’altezza delle passate edizioni. Complessivamente De Laurentiis sta facendo un buon mercato ma non ha preso un attaccante in grado di sostituire Cavani perch√© Higuain è un buon giocatore ma non è un ottimo finalizzatore. Mi auguro di potermi sbagliare, ma la carriera di Higuain in maglia azzurra non sarà esaltante come quella di Edinson. Le trattative all’inizio sono tutte difficili ma io avrei perseverato nel convincere Ibrahimovic, magari offrendogli uno stipendio adeguato”.

Chiosa finale dedicata alle candidate per lo scudetto: “La Juventus e la Fiorentina sono i club più forti al momento, il Napoli non è all’altezza di competere con queste due formazioni. Il Milan è abituato a compare più che a vendere e questo è un problema, inoltre non si sa bene quali idee abbia Berlusconi quindi bisognerà attendere gli eventi. Quest’anno il titolo ufficiale se lo contendono la Juventus e la Fiorentina.

Condividi