Marcianise. Foglia Manzillo: “Non siamo mai sazi”. Costantino: “Dedichiamo la vittoria a…”

Che spettacolo in scena a Marcianise. Il Matera surclassa il Gladiator con un secco 6-0 :alle sue spalle il Marcianise non demorde provando a riconquistare quel primato detenuto con merito fino a due settimane orsono. Il campionato entra nel rush finale e nel giro di qualche fazzoletto di punti tre squadre attrezzate come Matera, Marcianise e Taranto.Domenica scorsa lo splendido pari imposto al Liguori contro la Turris:oggi il team marcianisano sfodera un’altra prova che rasenta la perfezione. Una prova magistrale di Citro e company frutto del grande lavoro e dedizione alla causa del tecnico Foglia Manzillo un super professionista che ha confermato sul campo quanto di buono detto sul suo conto. In estate la costruzione dell’ossatura della squadra con tanti giovani elementi presi da settori giovanili importanti. Il campionato emette i primi verdetti:alle spalle della super corazzata Matera ecco il Marcianise cinico, da sogno,pronto a sfruttare ogni minimo passo falso.

La squadra gioca ad immagine e somiglianza del proprio allenatore Foglia Manzillo: Partita incredibile con palla del tre a zero dopo venti minuti. Approccio strepitoso:prestazione stupenda sotto ogni punto di vista. Questa squadra gioca a calcio su un terreno di gioco ai limiti della praticabilità. Questa squadra ha sorpreso tutti. Vogliamo divertire in queste ultime otto partite. I ragazzi non sono mai sazi. Occhio al San Severo avversario da prendere con le molle. Solo il Matera può perdere questo campionato. Citro oggi era imprendibile .La vittoria la dedichiamo a Marco Conte che ha commesso una leggerezza pagata con una squalifica di 18 mesi .Continua ad allenarsi con la squadra da grandissimo professionista: mi sta dando una grande mano

In questo entusiasmo dilagante immancabile anche la risposta del pubblico nella giornata gialloverde:circa quattrocento le unità presenti per una gara importante come quella odierna. Al triplice fischio finale l’applauso dello storico segretario Costantino:Tutti hanno pagato. La squadra ha fornito una prova maiuscola, meravigliosa. Abbiamo giocato con la grinta determinante,abbiamo sbagliato poco sfruttando le occasioni capitate. Potevamo vincere con punteggio più largo. Ognuno ha fatto il suo dovere.Tutto lo staff è da elogiare. Io e Carmine Landolfi collaboriamo come segreteria. Per la causa marcianisana ho fatto più ruoli sempre con la stessa passione e amore per la causa. Il Brindisi non mi ha impressionato come all’andata,avranno tirato i remi in barca. E’la vittoria da dedicare a noi stessi.Eravamo partiti che ci dovevamo salvare..

MARIO FANTACCIONE