Marcianise. Foglia Manzillo: “Ci hanno sottovalutato”. Posillipo: “Grande umiltà!”

Attenti al Marcianise!Le giornate passano , altra vittima eccellente al Progreditur!Dopo il Francavilla, il Real Vico e la Mariano Keller ,disco rosso per l’inseguitrice Turris incerottata in un contesto surreale a causa dell’assenza del pubblico. Perde lo sport e a rimetterci sono sempre i tifosi :i loro cori nel post partita devono arrivare dritto al cuore di chi di dovere . La decisione della disputa a porte chiuse ha gelato entrambe le società. Un vero peccato per la gara di cartello di giornata. Ha costruito a sua immagine e somiglianza un Marcianise vincente. In estate dopo la rivoluzione tecnica(via l’allenatore della promozione) ecco arrivare in punta di piedi un mister che ha puntato su giovani di valore provenienti da settori giovanili importanti:Alla settima di campionato dico che abbiamo diciotto punti. Vedo la classifica a Natale al termine del girone d’andata. Penso a mercoled√¨ e domenica:ci sono due gare difficili. Non possiamo fare brutta figura. Questa è una squadra sottovalutata che non ha un grosso nome. Hanno curriculum:Lagnena ha giocato al Bentegodi di Verona in C1 durante Verona-Cavese.Pagano e Temponi in Lega Pro, Conte col Matera in C. Abbiamo avuto la fortuna di prendere gli under che stanno accompagnando quelli che provengono dal campionato di eccellenza. Sono giocatori sottovalutati:bene cos√¨, ce li godiamo noi. Quando gioca prima contro seconda, giocare a porte chiuse è una sconfitta per tutti. E’una giornata da ricordare. Speriamo nel ritorno in una grande cornice di pubblico. Ho sposato questo progetto dopo aver esposto con i fatti di aver accettato un certo programma al direttore tecnico Malafronte. La famiglia D’Anna in pieno ha sposato l’idea. Siamo partiti. Mi dicono che sono giovane:è il ventesimo anno che alleno. I ragazzi mi danno ampie garanzie, andiamo avanti

Un Marcianise bello da vedere, letale come non mai.Con merito capolista del girone, batte la Turris al termine di una partita da brividi che avrebbe meritato il pubblico delle grandi occasioni. Nel post partita in tutti c’è la consapevolezza che con la dovuta umiltà quest’anno si può far bene. Completamente ristabilitosi dopo l’infortunio, per Donato Posillipo la stagione del definitivo rilancio:un leone in difesa:Siamo partiti con molta umiltà, siamo un gruppo di ragazzi fantastici. Il nostro obiettivo è puntare alla salvezza. Non pensavo di avere questo inizio di campionato. Puntiamo ora alla quota salvezza quanto prima. Il gruppo la nostra forza, c’è una sana competitività. Nessuno è geloso dell’altro

MARIO FANTACCIONE

Condividi