Marchesa, il ds Albano: “Grande stagione, ora riordiniamo le idee”

Terminata la stagione è tempo di bilanci in casa Marchesa, a farlo è Luigi Albano, direttore sportivo dei biancoblu, cuore pulsante della compagine boschese.

“Come prima stagione in Promozione non posso che ritenermi soddisfatto, siamo arrivati in finale play off chiudendo al terzo posto in classifica e tutto questo da neopromossa. Ad inizio anno sapevamo di poter disputare un buon campionato, ma poi c’è stata una bella crescita da parte nostra, quindi lo ripeto, sono soddisfatto di quanto fatto. Ovviamente poi c’è quel pizzico di amarezza, perchè quando si arriva così lontano, si spera sempre di proseguire, ma va bene così, anzi colgo l’occasione per fare l’in bocca al lupo al Punto di Svolta per lo spareggio”.

Così esordisce il ds, che prosegue parlando della squadra:

“Sono felice che i ragazzi già con noi in Prima Categoria hanno fatto bene anche quest’anno. Gente valida come Polise, nostro capocannoniere, Porzio, Bifulco, Mastellone, tutti hanno saputo dire la propria quando sono stati chiamati in causa. Di certo è un lusso avere in squadra elementi di esperienza come il capitano Giardiello, Sasà Esposito, Granato, Blasio, Fontana, D’Amora, Longobardi, Ferrentino e Ayari che sono arrivati a dicembre, perchè sono calciatori che ti danno sempre qualcosa in più, sia dentro e sia fuori lo spogliatoio, fanno gruppo e non è sempre facile compattarsi. Altri ragazzi che si sono contraddistinti sono stati Ernesto Esposito, Saporito e Tortora, quest’ultimo reduce da un grosso infortunio è stato un piacere vederlo in campo, per me è una vittoria. Senza dimetnicare Visone, che ha avuto una crescita importante, chiudendo in crescendo la stagione”.

Una battuta sulle giovani leve:

“Giovani? Quest’anno abbiamo avuto under eccezionali, i vari Conò, Cangiano, Marchesano, Giò Giò Esposito, Acanfora, Marchesano, Barbato e nella parte finale di stagione anche Buono, elementi validissimi, al di là dello status di under che alcuni lo perderanno con la nuova stagione, ma a mio avviso riusciranno sempre a dare qualcosa in più anche nel futuro”.

La prossima stagione:

“Il futuro? Adesso prendiamoci una pausa, giusto per riordinare le idee e poi daremo il via alla nostra nuova stagione. Abbiamo un buon gruppo, ma occorre lavorare a testa bassa senza fare troppi voli pindarici. Quindi aspettiamo e vedremo cosa accadrà”.

Spazio ai ringraziamenti:

“Doveroso fare anche alcuni ringraziamenti, in primis a mister Ciro Cirillo, che ha fatto un grandissimo lavoro, ottenendo risultati attraverso un gioco bello e divertente. Ringrazio Pasquale Vitter, che seppur per un periodo limitato ha allenato la squadra. Non posso dimenticare il preparatore Erik Nughes, il preparatore dei portieri Raffaele Giugliano, il massaggiatore Rosario Casalino, i magazzinieri Ciro Palomba e Giuseppe Langella, oltre te Gianfranco per il lavoro che svolgi. In conclusione, ultimi ma non meno importanti, va fatto un grosso ringraziamento ai nostri sponsor che ci sostengono ogni stagione e alla società, con a capo il duo Faraone-Perrino, che crede in me e mi da l’occasione di operare in armonia”.