Marchesa, il copresidente Perrino: “Fatto un grande lavoro. Finale? Che sia una giornata di sport”

Dopo una stagione chiusa al terzo posto la Marchesa è in corsa nei play off, a parlare alla vigilia della finale contro Il Punto di Svolta è il presidente Valentino Perrino.

Una stagione importante giocata da neopromossa, ma chiusa al terzo posto. Come valuti il percorso della squadra?

“Noi stiamo vivendo un qualcosa di magico, di favoloso, stiamo scrivendo giorno dopo giorno la storia di questa giovane società di Boscoreale. Con il presidente Francesco Faraone, ma anche con gli altri dirigenti come Domenico Carotenuto e Giuseppe De Michele, per citarne alcuni, abbiamo vissuto una gioia immensa la scorsa stagione. Veniamo da un campionato vinto lo scorso anno in grande maniera e quest’anno è la prima volta negli annali che l’AC Marchesa partecipa al campionato di Promozione abbiamo raggiunto un lodevole terzo posto è ne sono contentissimo. È stato svolto un lavoro attento e miticoloso dal nostro direttore sportivo Luigi Albano puntando su giusti uomini di esperienza, con giovani importanti al quale si sono resi protagonisti di questa impresa in campionato. C’è da dire però che dall’inizio della stagione dopo aver allestito la rosa già nei primi allenamenti e dalle prime amichevoli avevamo tutti i dirigenti il sentore che potevamo fare un campionato importante. Non vorrei essere ripetitivo, ma il grande merito è del ds Albano, bravo a pescare gli uomini giusti, prima che calciatori, anche da categorie inferiori per formare la nostra squadra, scegliendo un grande allenatore in ambito giovanile, come Ciro Cirillo, che ci sta dando grosse soddisfazioni in questa sua esperienza tra i grandi, facendo giocare bene la squadra, un gioco tra i migliri espressi nel girone”.

Ora la finale play off contro un avversario forte, cosa senti di dire ai ragazzi?

“Che le finali non si giocano si vincono! Scherzo, voglio che domani sia una bella partita e una giornata di sport per tutti gli appassionati e che vinca il migliore. Chi mi conosce sa che sono sempre molto positivo, nel calcio come nella vita e questa mentalità cerco sempre di trasmetterla a tutte le persone che mi circondano e anche a tutto l’ambiente dell’AC Marchesa. Ai ragazzi mi sento di dire fateci continuare a sognare, domani c’è da giocare per un quartiere che è Marchesa e per tutta la città di Boscoreale. Questa è una di quelle partite che comunque andrà rimarrà indelebile per sempre in ogni uno di noi. La partita il nostro allenatore mister Ciro Cirillo l’ha preparata bene durante tutta la settimana, sappiamo comunque che il Punto di Svolta e un’ottima squadra formata da diversi calciatori esperti di categoria superiore come Scielzo, Gargiulo, Caccia, De Rosa, Ramaglia, giusto per citarne qualcuno, ed e allenata da un allenatore di assoluto valore come Ignudi insomma è un’ottima società che sta facendo un bellissimo percorso veramente”.

Rivolgendo lo sguardo al futuro, come immagini la Marchesa?

“Come una bella donna, ammirata da tutti”.