Maleventum. Alma Salerno troppo forte. Mister Corino si dimette

Al Maleventum non basta una gara di grande intensità per fermare il cammino della capolista Alma Salerno ormai lanciata verso la promozione. Ma il 3-1 che matura al PalAdua è un risultato non veritiero fino in fondo perch√© i ragazzi di Corino fanno vedere buone cose andando al riposo sotto di due reti solo a causa di un paio di amnesie difensive. Nel complesso i salernitani, pur dimostrando una perfetta organizzazione di gioco, non danno mai davvero l’impressione di poter scappare via e l’opportunità di riaprire i giochi per il Maleventum capita sui piedi di Lanni che a quattro minuti dal riposo spara sul palo in piena area. L’ultimo sussulto è però il tiro libero che Cicatelli stampa sulla traversa frutto di un mezzo regalo della coppia arbitrale che assegna due falli agli ospiti nella stessa azione.

Nella ripresa la prima della classe chiude ulteriormente gli spazi per blindare il doppio vantaggio ma al 6′ lo spunto di Iannelli è irresistibile e l’assist per Lanni è di quelli da non fallire ma ancora una volta il calcettista sannita non trova la misura giusta della battuta sparando addosso a Gagliano. Renga in almeno tre occasioni evita il tris dei salernitani con grandi interventi ma la situazione al 15′ si complica maledettamente per i locali quando Mastrangelo si trova al posto giusto girando in fondo al sacco una palla respinta a due passi dalla porta da De Mare. Al 17′ invece sale ancora una volta in cattedra Iannelli che va via in velocità a due avversari servendo a Perugini una palla da posizione defilata che il suo compagno di squadra calcia in maniera debole. Il finale si rivela quindi abbastanza concitato ed a farne le spese è Orlando che viene espulso per doppio giallo in virtù di una incomprensione verbale con l’arbitro che lascia il Maleventum con l’uomo in meno e nella circostanza viene allontanato anche il tecnico Corino per proteste.

Ormai l’Alma non ha più bisogno di spingere e si limita quindi al possesso palla subendo il 3-1 di un mai domo Iannelli quando ormai siamo in piena zona Cesarini.

Sono stanco di subire continui soprusi da parte degli arbitri ‚Äì afferma mister Corino ‚Äì e per questo ho rassegnato le mie dimissioni irrevocabili. Non mi va ogni volta di passare per quello che non sono e non intendo più far parte del mondo del calcio a 5.

Possibilista il massimo dirigente del Maleventum: L’allenatore ci ha comunicato la sua volontà di abbandonare la guida della squadra ‚Äì afferma il presidente Messina ‚Äì ma noi auspichiamo in un suo ripensamento. La porta resta aperta e vedremo nei prossimi giorni se ci sono i margini per ricomporre questa situazione.

Tabellino

MALEVENTUM-ALMA SALERNO 1-3

MALEVENTUM: Renga, Iannelli, Lanni, Carluccio, De Mare, Del Grosso, Perugini, De Toma, Franzese, Pinto, Orlando. All.: Corino

ALMA SALERNO: Gagliano, Finamore, Padovano, Pacileo, Cicatelli, Raffone, Mele, Criscuolo, Di Giacomo, Peluso, Ceruso, Mastrangelo. All.: Mainenti

ARBITRO: Schettino e Buonocore di Castellammare di Stabia

RETI: 8’pt Cicatelli (AS), 21’pt e 15’st Mastrangelo (AS), 32’st Iannelli (M)

Ufficio Stampa Asd Maleventum