L’Agropoli regge fino al 76′ poi il Foggia vince 2-0

Dopo due anni di Eccellenza, l’Agropoli si ritrova nella tana del Foggia per una gara storica. Grande cornice di pubblico da parte dei padroni di casa i quali sperano di ritornare presto nel calcio professionistico. Il primo tempo inizia con il Foggia teso all’attacco ma senza riuscire ad inquadrare la porta difesa da Sanchez. Al 5′ l’Agropoli si proietta in avanti con Agate, ma la sua conclusione termina a lato, al 12′ il Foggia prova a rispondere con Russo ma la sfera viene facilmente bloccata dal portiere. Al 20′ i padroni di casa ci provano con un tiro dalla distanza di Russo prontamente fermato dall’estremo difensore cilentano. Il Foggia, pur non essendo pericoloso sotto porta, controlla il possesso palla, al 23′ ci prova Gentile da fuori, ma la palla termina di poco a lato. Al 35′ il Foggia si rende pericoloso con un calcio di punizione battuto da Cittadini, ma Sanchez fa buona guardia bloccando la sfera, poco dopo ci prova Salines con un tiro cross, anche questo fermato dal portiere. Al 38′, sugli sviluppi di un calcio di punizione, Cittadino sfiora il gol di testa. Nonostante il dominio territoriale del Foggia, l’Agropoli fa buona guardia riuscendo a terminare il primo tempo sul risultato di 0-0. Il secondo tempo inizia con un’occasione da gol per il Foggia con Gentile che mette il pallone sull’esterno della rete, poco dopo Cittadino sfiora il gol con un tiro cross che si spegne di poco a lato. Il Foggia continua a dominare il match, Corda prova ad inserire Iadaresta per cercare di aumentare il peso offensivo data la difficoltà della squadra a concretizzare il proprio gioco. Al 76′ il Foggia passa in vantaggio grazie ad un gol di Iadaresta che, di testa, mette la palla alle spalle di Sanchez. All’86’ Foggia nuovamente in attacco con Cannas che fallisce il gol del raddoppio a tu per tu col portiere, poco dopo ci prova Viscomi su punizione ma la sfera termina tra le braccia di Sanchez. Ad un minuto dalla fine il Foggia sigla la rete del raddoppio firmata dal capitano Gentile che segna a porta sguarnita. Non succede più nulla allo “Zaccheria”, il Foggia vince 2-0 meritatamente contro un’Agropoli che riesce a mantenere lo 0-0 fino a quindici minuti dalla fine. Buona la fase difensiva dei “delfini”, deludente quella offensiva in quanto la squadra non è quasi mai riuscita a concludere a rete.

FOGGIA: Fumagalli, Anelli, Gentile (94′ Maccarrone), Cittadino (85′ Gemmi), Russo (57′ Iadaresta), Viscomi, Salvi, Salines, Staiano (60′ Cannas), Di Masi (60′ Campagna), Cadili. All. Corda

AGROPOLI: Sanchez, Garofalo (57′ Guida), Siciliano, Numerato (53′ Cuomo), Bonfini, Sgambati (79′ Babacar), Camara, Dampha, Orefice, Acunzo (85′ Cozzolino), Agate (68′ Tin√©). All. Ferazzoli

MARCATORI: 76′ Iadaresta, 90′ Gentile (F)

AMMONIZIONI: Di Masi, Gentile, Anelli, Salines, Viscomi (F) – Acunzo, Siciliano (A)

ARBITRO: Barbiero di Campobasso

Condividi