Juventus Woman-Pomigliano Femminile 3-0. Pantere sconfitte a Vinovo

Un grande secondo tempo e una partita di carattere: le Juventus Women vincono a Vinovo contro il Pomigliano per 3-0 e riprendono a correre anche in campionato, dopo il successo di mercoledì in Champions.

LA GARA

Primo tempo non semplice per le bianconere, che non trovano la via della rete nonostante mantengano quasi sempre il controllo del gioco. Il Pomigliano si difende però in modo molto ordinato, e i primi tentativi juventini sono dalla distanza: Boattin col sinistro dal limite al 17′, Caruso 10 minuti dopo, Rosucci ancora dal 18 metri alla mezz’ora. Si tratta di conclusioni che però non portano eccessivi grattacapi alla porta campana, così come il tentativo a giro ancora di Lisa al 36′, che non inquadra la porta.

Si conclude quindi a reti bianche la prima frazione e la sensazione è che serva uno scatto nella ripresa per sbloccare il match. La scossa arriva fin dal ritorno in campo delle squadre, con Beerensteyn che colpisce l’esterno della rete dopo solo un giro di lancette; poco dopo sempre Beerensteyn “causa” il gol di Cantore, che interviene in tap-in sulla respinta del portiere al suo tiro, ma c’è posizione di off-side.

Per Sofia sono le prove generali, perchè al 57′ Nilden mette in mezzo un cross perfetto su cui lei svetta e porta finalmente avanti la Juve. Sbloccata una situazione che stava diventando scomoda, la Juve adesso controlla il match e all’80’ lo chiude, con una grande rete di Caruso, che insacca sotto la traversa dalla distanza.

Non è però ancora finita: all’89’ Bonansea sfiora l’eurogol a giro, con il portiere del Pomigliano a opporsi con una gran parata, e poco dopo Zamanian cala il tris finalizzando un’azione nata da una volata di di Duljan.

Campionato Nazionale Serie A Femminile Tim – 5ª giornata- 1 fase
Stadio “Ale & Ricky”, Vinovo, via Stupinigi
Juventus-Pomigliano 3-0
Marcatori: 12’ st Cantore (J), 35’ st Caruso (J), 48’ st Zamanian (J)

Juventus: Aprile, Nilden, Lenzini, Sembrant (36’ st Gama), Boattin (24’ st Duljan), Rosucci, Gunnarsdottir (9’ st Grosso), Caruso, Bonfantini (24’ st Bonansea), Cantore, Beerensteyn (36’ st Zamanian). A disposizione: Pedersen, Lundorf, Forcinella. Allenatore: Joseph Montemurro

Pomigliano: Cetinja, Fusini, Konat (40’ st Apicella), Passeri, Gallazzi (13’ st Rabot), Amorim Diaz, Rizza, Martinez Maldonado (40’ st Sangarè), Di Gianmarino, Ferrario, Battelani (13’ st Novellino). A disposizione: Corelli, Manca, Rocco, Fierro, Miotto Allenatore: Alfano Gerardo

Arbitro: Marco Monaldi

Assistenti: Marat Ivanavich Fiore, Fabrizio Giorgi IV assistente: Daniele Benevelli

Ammoniti: 39 1t Di Gianmarino (P), 45 1t Boattin (J)

Espulsi: 5 st Di Gianmarino (P) (doppia ammonizione)