Juve Stabia. A Martina Franca per il rilancio in campionato

La Juve Stabia si appresta ad affrontare la delicata trasferta pugliese contro il Martina Franca, valevole per la 6^ giornata del campionato di Lega Pro Unica Girone C in programma domani alle ore 17,30. Obiettivo risalire la china, è questo il diktat in casa stabiese per non veder naufragare da subito le proprie ambizioni di classifica e quindi puntando a rilamciarsi dopo gli ultimi risultati deficitari. Non è partita bene la Juve Stabia, attualmente l’inizio campionato ha deluso le attese con più ombre che luci nonostante una positiva Coppa Italia TIM in agosto. Allo stato attuale la Juve Stabia è ancora irriconoscibile e attraversa una preoccupante crisi di risultati raccogliendo solo 4 punti in 5 gare. Soltanto 1 punto raccolto in 3 match casalinghi contro Lecce, Paganese e Casertana è davvero poca cosa per una squadra che aspira ad un campionato di vertice. La Juve Stabia ora dovrà darsi una mossa, al “Tursi” bisogna quindi cancellare questa mini crisi di inizio stagione cercando di uscire possibilmente dal tunnel, scongiurando anche l’ipotesi concreta di un doveroso avvicendamento in panchina. Domani il tecnico Ciullo si gioca tutto a Martina, contro la sua ex squadra guidata ora dal tecnico Incocciati che alla guida dei biancocelesti non ha ancora collezionato nessuna vittoria a referto ed ha attualmente solo due punti in classifica. A sfidare le vespe, di contro anche due ex gialloblu: l’attaccante francese Alan Baclet e il portiere Sergio Viotti; entrambi approdati in estate alla corte del presidente Lippolis per rinforzare un organico imbottito di giovani promesse. Il trainer di Taurisano, ritorna su quella panchina sette mesi dopo il suo esonero e ora si gioca il suo futuro in una partita molto delicata. Queste le parole del tecnico alla vigilia: Sarà un partita fondamentale per noi, gara difficile, come tutte le partite in Lega Pro. Pensiamo a noi -commenta l’allenatore delle Vespe- ci servono i tre punti. Una partita dove ci saranno ancora tante assenze, purtroppo ho ancora gli uomini contati e recuperiamo il solo Nicastro, che però non è al top. Chi scenderà in campo darà tutto, mi attendo pertantoo una prova di forza e d’orgoglio. Una partita non facile anche per mister Incocciati? Non mi piace vedere in casa degli altri e tanto meno parlare dei colleghi, sono certo vorranno altrettanto provare a far bene. Critiche piovute in settimana? Mi assumo tutte le responsabilità del caso ma non tollero chi getta benzina sul fuoco, mi riferisco al cambio di Biccio -chiarisce il tecnico- “Chi ha seguito gli allenamenti sa che Biccio non si era allenato con regolarità.” Queste le sue dichiarazioni al termine dell’allenamento di rifinitura, svolto questa mattina presso lo Stadio Comunale di Casola. Il tecnico ha poi reso nota la lista dei nr. 18 calciatori convocati:

Portieri: Modesti, Russo.
Difensori: Cancellotti, Carillo, Contessa, Liotti, Mileto, Polak, Romeo.
Centrocampisti: Carrotta, Caserta, Favasuli, Obodo.
Attaccanti: Arcidiacono, Gatto, Gomez, Nicastro, Vella.

La Juve Stabia quindi sarà ancora in emergenza per la situazione infortunati, in settimana poi c’era stata un pò di preoccupazione per le condizioni di Favasuli e Arcidiacono che gioved√¨ non sono scesi in campo nel match contro il Pimonte. In base alle convocazioni entrambi sono arruolabili, in particolar modo Favasuli che contro la Casertana ha affiancato Carrotta e Obodo e quindi dovrebbe giocare regolarmente. Recupera anche Biccio Arcidiacono, ex di turno, nonostante si sia allenato poco saltando due sessioni di allenamento. I due calciatori saranno quindi arruolabili per Martina. Mister Ciullo dovrà cercare di fare ancora una volta di necessità virtù visto che mancheranno anche Bombagi, Maiorano, De Risio e Ripa per infortunio, e tra gli indisponibili va ad aggiungersi anche Migliorini assente per squalifica. Spazio ancora al 4-3-3 con Nicastro che potrebbe subentrare in corso. Il tridente offensivo di partenza dovrebbe essere composta da Vella e Gatto esterni con Gomez punta centrale. In difesa Romeo a destra con Polak e Liotti centrali e Contessa a sinistra costringendo a sacrificare Cancellotti. Da valutare le condizioni del terreno di gioco, appesantito dalle ultime pioggie torrenziali che si stanno ancora abbattendo nel capoluogo tarantino. A mister Ciullo serve la più classica vittoria dell’ex. Per questo al “Tursi” domani ci si attende una gara perfetta senza esclusione di colpi.

Armando Mandara