Italia U21. Superata la Slovenia 3-0 ora sotto con l’Irlanda

Grazie a una doppietta di Monachello e al sigillo di Benassi, l’Italia di Di Biagio, con un secondo tempo pressoche’ perfetto, supera a Capodistria la Slovenia per 3-0 in un match valido per le qualificazioni agli Europei Under 21. Per gli Azzurrini e’ la seconda vittoria in altrettante partite: un mese fa Benassi e compagni si erano imposti sempre sulla Slovenia ma per 1-0.

Il cambio che fa la differenza Gigi Di Biagio lo decide dopo un’ora: fuori Bernardeschi, fin li’ tra i migliori, dentro Monachello.
L’attaccante siciliano prima si divora un’occasione a due passi dalla porta, poi infila la doppietta che mette al tappeto una Slovenia che ha retto un tempo, tenuto in piedi dal suo portiere, e manda in rete Benassi. Dai e dai, dopo una serie di occasioni a cui mancava pero’ il tocco finale, anche per merito di Sorcan, Monachello, in campo da una decina di minuti, ha firmato la doppietta, mentre Benassi ha regalato il definitivo 3-0. Due partite, sei punti: 4 gol fatti e nessuno subito.
Certo, la Slovenia non e’ esattamente l’avversaria piu’ complicata, ma il nuovo corso dell’Under e’ iniziato decisamente con il piede giusto. Un destro centrale di Cataldi, un’incursione di Zahovic, la botta di Mandragora fuori di poco: partenza vivace a Capodistria, l’Italia palleggia meglio a centrocampo dove prova a sfruttare la superiorita’ numerica (Di Biagio ha scelto il consueto 4-3-3 con capitan Benassi assieme a Cataldi e Mandragora, due mediani per la Slovenia), mentre Bernardeschi – che scatta a destra nel tridente completato da Boateng e Cerri – da’ subito segnali di freschezza costringendo Sorcan al primo intervento di rilievo. In contropiede, pero’, gli Azzurrini soffrono la rapidita’ di Zahovic: Romagnoli e soprattutto Rugani risultano decisivi in due circostanze.Bella partita, con Bernardeschi spesso imprendibile: Sorcan c’e’ su Cerri, poi la rovesciata di Boateng sul cross di Murru alta di poco. – Ancora sull’asse Cerri-Boateng, l’attaccante del Bari sparacchia malamente il sinistro sulla pressione di Ejup. Per Cragno, prima del duplice fischio, un’uscita bassa sul tirocross di Sporar. Al rientro sempre Italia pericolosa: Benassi verticalizza per Boateng, pronto e puntuale in uscita Sorcan sbarra la strada al numero 11 azzurro. Bernardeschi e Benassi continuano a illuminare la scena sfiorando il vantaggio, a questo punto meritato, creando due occasioni super nel giro di trenta secondi. Poi pero’ Di Biagio, all’ora di gioco, toglie Bernardeschi inserendo Monachello. Mossa che sorprende ma azzeccata. Proprio il neoentrato prima spreca clamorosamente da due passi, dopo una respinta corta di Sorcan che riesce a respingere con il corpo, poi piega le mani del non perfetto portiere sloveno con il sinistro. Italia con merito in vantaggio, con Cragno che pero’ deve effettuare un intervento super a una decina di minuti dalla fine sul gran destro di Stulac. Scampato il pericolo, l’Italia chiude i giochi: il sinistro-bis di Monachello e’ preciso e imparabile, poi Benassi corona al meglio una gran partita firmando il tris. Niente male, giovane Italia. E ora sotto con l’Irlanda.