Italia-Rep.Ceca 6-1. Terza vittoria per le azzurre di Cabrini, riscattato il ko con la Spagna

Sotto la pioggia di Novara splende pero’ la Nazionale femminile di Antonio Cabrini, che travolge 6-1 la Repubblica Ceca, riscatta l’ultima sconfitta subita con la Spagna e conquista la terza vittoria nelle qualificazioni alla Coppa del Mondo 2015. In classifica nel Gruppo 2 davanti a tutte c’e’ la Spagna con 12 punti, quindi l’Italia con 9, la Repubblica Ceca e la Romania con 4, l’Estonia con 3, chiude la Macedonia ancora a secco di punti.
In partita c’e’ stata gloria per tutte le azzurre, che vanno in vantaggio nel primo tempo grazie ad una doppietta della solita Melania Gabbiadini e prendono il largo nella ripresa grazie alle reti di un’ispiratissima Manieri, delle neoentrate Bonansea e Domenichetti e di Patrizia Panico, al gol numero 99 con la maglia azzurra. Nonostante le numerose assenze – da Marchitelli a Tuttino, da Mauro a Camporese – l’Italia ha subito dimostrato di avere una marcia in piu’ rispetto alle ceche. Dopo il palo colpito da Manieri su calcio di punizione e un intervento dubbio in area di rigore su Panico, Gabbiadini ha realizzato il gol del vantaggio al 26′ con un bel diagonale destro, firmando la sua doppietta personale poco dopo con un colpo di testa sotto porta. Al 44′, nell’unica vera occasione concessa dalle azzurre, la Repubblica Ceca ha accorciato le distanze con Divisova, ma nella ripresa l’Italia ha di nuovo chiuso il match con un pallonetto di Manieri, tra le migliori in campo e uscita poco dopo tra l’ovazione del pubblico di Novara. Cabrini ha mandato in campo Bonansea e Domenicucci, che lo hanno subito ripagato realizzando una rete a testa. Poi Patrizia Panico ha messo la parola fine sull’incontro con un traversone basso destinato a Gabbiadini e terminato direttamente in porta.
“Avendo sbloccato quasi subito il risultato – ha spiegato Cabrini – la squadra e’ riuscita ad esprimersi come mi aspettavo. Sono tre punti importanti che danno morale in vista dei prossimi impegni, tra cui quello con la Spagna (si gioca il 5 aprile, ndr). Il cammino per la qualificazione e’ ancora lungo, continueremo a lavorare e ho grande fiducia in questa squadra”. Un plauso particolare va al tandem d’attacco Gabbiadini-Panico: “Hanno fatto reparto da sole mettendo sempre in difficolta’ la loro difesa, ma devo dire che tutta la squadra si e’ mossa bene”. (AGI) .