Italia. In vista degli Europei amichevole a porte chiuse contro il Montenegro

A 14 giorni dall’inizio degli Europei sloveni, la Nazionale italiana scende in campo sul parquet della Bonifika Arena di Capodistria. Domani, giovedi’ 22 agosto, gli azzurri affronteranno il Montenegro in un match amichevole a porte chiuse (ore 20.45). La formazione di coach Luka Pavlicevic e’ priva di Nikola Pekovic, il centro dei Minnesota Timberwolves, e contendera’ il passaggio alla seconda fase dell’Europeo a Lituania, Serbia, Bosnia Erzegovina, Macedonia e Lettonia, tutte inserite nel gruppo B di scena a Jesenice. Il Montenegro e’ una squadra molto solida ‚Äì commenta coach Luca Dalmonte, vice del ct Simone Pianigiani e tecnico della Virtus Roma ‚Äì e coperta in tutti i ruoli. L’assenza di Pekovic e’ relativa perche’ nel reparto lunghi coach Pavlicevic puo’ contare su Vucevic e ha giocatori di esperienza come Bjelica e Dasic che hanno giocato in Eurolega. Il test sara’ di grande livello e dovremo fare grande attenzione. Il giorno dopo l’ufficialita’ dell’assenza di Andrea Bargnani, il gruppo azzurro ha ripreso a lavorare con lo spirito di sempre, provando a dare ancora qualcosa in piu’. Non piangiamo le assenze ‚Äì spiega Dalmonte ‚Äì ma ne prendiamo atto per fare delle analisi giuste. Questo ci impone di essere in un modo che non volevamo essere ma che alza il senso di responsabilita’ di ognuno di noi. Dovremo essere diversi, molto perimetrali e aggressivi. Dovremo tentare di aprire gli spazi, avere la ferocia per attaccare il ferro, distribuire gli spazi, sfruttare la nostra velocita’ e muovere la palla.
(ITALPRESS)