Italia. Capello: “Non guiderò la Nazionale italiana, dopo la Russia smetto”

“Non guidero’ la Nazionale italiana dopo Cesare Prandelli. La mia carriera si concludera’ con l’esperienza in Russia”. Fabio Capello chiude, in una intervista ai microfoni di Fox Sports che andra’ in onda lunedi’ 16 settembre alle 19.30, all’ipotesi di guidare l’Italia dopo i Mondiali del Brasile.

 

Diversi i temi trattati dal tecnico friulano che con la Russia ha conquistato il primo posto nel gruppo F di qualificazione ai Mondiali 2014 grazie ai successi contro Lussemburgo e Israele, a partire da un consiglio a Massimiliano Allegri. “Al tecnico del Milan non consiglierei di fare in questo momento il commissario tecnico di una Nazionale. E’ ancora troppo giovane e a quell’eta’ e’ piu’ importante lavorare tutti i giorni sul campo da allenatore di una squadra di club”.

 

“Se Antonio Conte e’ un allenatore da Premier League? Direi di si, anche se in Inghilterra non devi essere solo un allenatore, ma un manager a 360¬∞-prosegue Capello commentando una eventuale avventura Oltremanica del tecnico bianconero per poi passare ad un pronostico sulla Champions-. Quest’anno la squadra favorita per vincere la Champions League e’ il Real Madrid. Ha tutto per vincere la decima coppa. Carlo Ancelotti e’ la persona giusta nel posto giusto”. (www.adnkronos.com)