Italia-Bulgaria 1-1. Azzurri dominanti ma non basta, solo pari a Firenze ma l’imbattibilità resta

Mezzo passo falso dell’Italia che a Firenze non va oltre l’1-1 contro la Bulgaria, nel girone di qualificazione verso i Mondiali in Qatar del 2022.

La cronaca- La prima chance è di marca azzurra e arriva al 12′: triangolazione involontaria di Insigne in area con un difensore avversario, il suo tocco finale sotto misura non riesce però a inquadrare lo specchio. Al 16′ ecco l’1-1: Chiesa chiede l’uno-due a Immobile al limite, il centravanti laziale viene anticipato ma la palla arriva comunque allo juventino che con un potente sinistro rasoterra la mette all’angolino. Dopo circa 40 minuti di dominio italiano arriva a sorpresa il pareggio: Despodov sulla sinistra sfugge alla marcatura di Florenzi e mette in mezzo uno splendido assist di esterno, Iliev anticipa Acerbi e di prima insacca sotto misura. Al 44′ Insigne ha un’altra grande occasione, ma la sua conclusione da posizione ravvicinata viene respinta da Georgiev coi piedi. Si va così al riposo sull’1-1.

Nella ripresa gli Azzurri partono forte ma non riescono a trovare la via del gol. Al 62′ Chiesa entra in area e spara, ancora Georgiev da terra bravissimo a deviare in corner. Al 73′ grande imbucata di Verratti per Immobile, girata col mancino da dentro l’area che trova la risposta del portiere ospite. Forcing finale, ma non cambia nulla: è 1-1.

ITALIA (4-3-3): Donnarumma; Florenzi (64′ Toloi), Bonucci, Chiellini, Emerson Palmieri (91′ Pellegrini); Barella (64′ Cristante), Jorginho, Verratti; Chiesa, Immobile (74′ Raspadori), Insigne (74′ Berardi). All. Mancini

BULGARIA (4-3-3): Georgiev; A. Hristov, Antov, P. Hristov, Nedyalkov; Kostadinov, Vitanov (75′ Malinov), Yankov (57′ Chochev); Desposdov (75′ Kirilov), A. Iliev (70′ Krastev), Yomov (46′ Delev). All. Petrov.

Ammoniti: Barella, Toloi (I), Yomov, Nedyalkov (B)